Dove sciare a primavera? Top 10 stazioni sciistiche italiane

News Viaggi e vacanze Dove sciare a primavera? Top 10 stazioni sciistiche italiane

La primavera è una delle stagioni più belle per organizzare una vacanza sulla neve. Perturbazioni di passaggio a parte, le temperature sono miti e in molte località sciistiche la neve è ancora in buone condizioni.

Questo permette a noi sciatori e snowboarders di approfittare di questi elementi, per partire alla volta della montagna e fare le ultime sciate di stagione: condizioni perfette per lo sci di Primavera!

E’ pur vero che la qualità della neve in primavera, può essere anche un’incognita. Il manto nevoso generalmente si mantiene duro nella prima mattinata, mentre tende a “mollare” da mezzogiorno in poi. Chi ama la neve dura, dovrà quindi scegliere località con quote medie elevate. Invece chi ama sciare sulla neve primaverile, potrà sbizzarrirsi e scegliere tra le molte opzioni che la montagna offre. Alti ancora potranno invece optare per condizioni tipicamente invernali e scegliere – ad esempio – le nevi perenni delle località che offrono di sciare anche sui ghiacciai.

Non dimentichiamo poi che spesso le vacanze pasquali cadono in primavera, e dunque le informazioni che seguono possono essere molto utili se state cercando le località ideali dove sciare a Pasqua.

Facciamo una panoramica delle 10 stazioni sciistiche migliori per sciare a marzo e aprile.

 

1) Andalo – Fai della Paganella, Trentino – Webcam in tempo reale

Questa ski area del Trentino, è il comprensorio perfetto per approfittare dello sci primaverile. Piste ben innevate e ben curate, una lunga pausa pranzo all’insegna della tintarella. Insomma una giornata perfetta per godere di neve, relax e sole. Tutto questo sempre senza dimenticare che le piste in Trentino sono ottimamente preparate e curate. Sicuramente le condizioni saranno invitanti anche quando le temperature pomeridiane salgono.

 

2) Livigno, Lombardia – Webcam in tempo reale

Anche la località in provincia di Sondrio, si sviluppa in altura ed è una delle più gettonate in primavera. In questo angolo di Lombardia, celebre per le temperature rigide, la neve si mantiene in ottime condizioni anche in primavera. Inoltre le abbondanti nevicate rendono questo comprensorio il più “canadese” tra i comprensori italiani per quanto riguarda il powder tardivo. Ovvero quello dei mesi di marzo e aprile!
Sciare a Livigno a marzo o ad aprile può rivelarsi la scelta perfetta per una gita sulla neve in giornata o per una settimana bianca in questo periodo dell’anno.

 

3) Madesimo, Lombardia – Webcam in tempo reale

Questa località lombarda ai confini con la Svizzera, si sviluppa fino ai 2.948 metri di Pizzo Groppera. Da qui partono interessanti percorsi fuoripista. È attualmente una delle località che ha maggior innevamento in Italia. La media stagionale si aggira intorno ai 200 cm di neve a valle e ben 480 cm di neve a monte, per cui c’è da immaginare che da queste parti la stagione può essere particolarmente lunga…

 

4) Limone P.te, Piemonte – Webcam in tempo reale

La località del cuneese, una delle mete sciistiche preferite storicamente dai piemontesi, è la località italiana dove nelle ultime settimane ha nevicato di più. 86 cm di neve fresca in questi giorni di perturbazione nevosa. A Limone Piemonte non si scia ad altezze super vertiginose. Infatti la stazione sciistica si sviluppa fino a quota 2.085 metri, ma le condizioni di innevamento sono ottime in questo periodo, 200 cm di neve a valle, 340 in quota. In questo comprensorio sciistico del Piemonte orientale inoltre è molto importante l’influenza delle correnti in arrivo dal mare, che si trova non molto lontano dalle montagne. Queste correnti meteo sono solite portare o neve fresca o temperature miti, entrambe molto gradite nella stagione primaverile.

 

5) Ghiacciaio Presena – Pontedilegno Tonale, Trentino – Lombardia – Webcam in tempo reale

Il comprensorio Pontedilegno – Tonale è uno dei più alti d’Italia ed è anche uno dei pochi dove si scia quasi tutto l’anno. Se vorrete vivere ancora uno scampolo d’inverno, il nostro consiglio è quello di scegliere le piste del Ghiacciaio Presena. Qui potrete trovare neve dura e condizioni meno primaverili e più invernali, nonostante la stagione in corso. A questo potrete aggiungere una escursione sulle piste di Pontedilegno Tonale, paradiso del freeride, dove l’innevamento è abbondante fino a tarda primavera.

 

6) San Martino di Castrozza – Passo Rolle, Trentino – Webcam in tempo reale

Questa località sciistica del Trentino, fa parte del mega comprensorio Dolomiti Superski. Questa stazione sciistica può essere esplorata tranquillamente da sola in giornata, viste le sue numerose piste e la funivia che porta a quota 2.743 a Rosetta. In cima si può approfittare di un pranzo con vista Dolomiti e di una discesa di freeride tipicamente primaverile. I meno audaci possono usufruire degli impianti anche per la discesa e godersi la neve primaverile nel pomeriggio, testando le altre piste di questo comprensorio. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

 

7) Malga Ciapela, Veneto – Webcam in tempo reale

Un altra classica destinazione sciistica da provare a primavera è una discesa dalla Marmolada. Questo sia per godere della lunga interminabile discesa, sia per fotografare lo splendido panorama dolomitico che si vede dalla cima. Da quota 1.446, in paese, si passa rapidamente a quota 3.200 attraverso tre tronconi di funivia. Dalla cima a valle troverete tutte le condizioni di neve possibile, dura in vetta, morbida in mezzo, tipicamente primaverile in fondo. Un consiglio, vestitevi a cipolla. In questo modo durante la discesa potrete via via togliere gli strati in eccesso. In cima quasi sicuramente potrà fare molto freddo, mentre in paese potrete avere voglia di un bel bagno per rinfrescarvi. Una discesa da fare e da rifare, tutto il giorno.

 

8) Cervinia, Valle d’Aosta – Webcam in tempo reale

Tutti gli sciatori sanno che Cervinia è stata per tanti anni la capitale dello sci primaverile. Questa località sciistica valdostana ai piedi del Monte Cervino ha spesso ritratto nelle sue locandine pubblicitarie persone intente a sciare in maniche corte e occhiali da sole. Un chiaro ed evidente riferimento allo sci primaverile e allo sci rilassato tipico di questa stagione. In questo comprensorio, che si estende dai 2.050 metri del paese ai 3.450 metri di Plateau Rosà, troverete tutte le condizioni di innevamento possibili. Dalla neve dura a quella tipicamente primaverile. Un consiglio importante: non dimenticate la crema solare!

9) Sestriere, Piemonte – Webcam in tempo reale

Sestriere è una delle località sciistiche più alte del Piemonte. Questa destinazione è facilmente raggiungibile dalla città, ed è particolarmente adatta per lo sci di primavera, grazie a due elementi importanti: l’esposizione e la quota. Il paese si trova appena sotto quota 2.000 metri e le piste salgono fino a quota 2.600. Se cercate un posto dove sciare su piste con livello di difficoltà medio alto che metteranno a dura prova le vostre gambe, questa può essere la scelta migliore.

 

10) Val Senales, Alto Adige – Webcam in tempo reale

In questa località dell’Alto Adige al condine con l’Austria, si può, anche in primavera, trovare condizioni tipicamente invernali. L’innevamento è molto abbondante in questo periodo, 350 cm di neve in quota. Qui da Maso Corto a 2.000 metri di quota la funivia del Gletscherbahn porta gli sciatori sul ghiacciaio Grawand a 3.200 metri; il comprensorio complessivamente possiede 12 impianti di risalita e 35 km di piste tutte a quote elevate, cosa che, va da sé, garantisce ottimo innevamento sino a stagione inoltrata e piste in condizioni perfette adatte a sciatori esigenti.

 

Come vedete, non bisogna aver paura, anche in primavera gli sciatori possono contare su un’ampia scelta di località dove divertirsi. Ci sono tutte le condizioni per andare ancora avanti con gli sci fino a primavera inoltrata.

 

Copyright © 1995-2021  Mountain News Corporation.  All rights reserved.