Quando si dice St Moritz [R424R, Engadin - St. Moritz], si pensa subito a un posto chic, pieno di tradizioni e allo stesso tempo cosmopolita. Sicuramente un vero incrocio di culture posizionata al centro del paesaggio lacustre dell'Alta Engandina. E proprio a St. Moritz, apre il 30 Novembre, in occasione della nuova stagione sciistica 2011/2012 il nuovissimo Nira Alpina.

Prenotate la vostra vacanza e un passaggio coperto privato che collega l'hotel con la funivia Corvatsch, vi porta direttamente al punto più alto della zona, a 3300 metri. Qualche numero: il Monte Corvatsch, conta 17 piste rosse e 12 chilometri di pista nera. Qualche nome: il Roseg Valley chiama alla sfida, ma anche Piz Nair. Oltre alla pista di sci illuminata più lunga della Svizzera. Oltre quattro chilometri rimangono artificialmente illuminate ogni venerdì e la funivia rimane aperta dalle 19.00 fino alla 1.40 di notte per sciare sotto le stelle.

Per i bambini una pista baby, con piccolo skilift vicino all'albergo permetterà ai genitori di controllare i giovani sciatori comodamente dalla poltrona dell'albergo o dalla vasca Jacuzzi. Un vero lusso. Un'oasi di riposo mentre i piccoli si sfogano sulla neve.

E per chi la neve preferisce scoprirla senza sci ai piedi, la Valle Engandina propone piste naturali per bob, 180 km di piste per lo sci di fondo, 150 km di sentieri invernali oltre alle piste di pattinaggio e slittino.

Il Nira Alpina si affaccia sul Lago Silvaplana, destinazione meglio conosciuta al mondo per lo snowkiting, un nuovo sport, ideale per chi vive di adrenalina anche ‘fuori dall'ufficio'. Acrobazie mozzafiato realizzate con l'utilizzo della tavola e un paio di sci. È il vento Maloja che assieme alle forti correnti termali crea l'ambiente perfetto per questo sport.

A St. Moritz, il clima secco e frizzante viene definito ‘clima champagne', anche in considerazione della destinazione molto chic, oltre ad avere il sole garantito in media 322 giorni all'anno.

Tornando al Nira Alpina, da segnalare oltre ai servizi preferiti per i vacanzieri della neve, la stube per stuzzicare l'appetito locale con raclette e fondue, un ristorante con vista panoramica della vallata, del lago e del villaggio di Surlej e un bar di tendenza dove trovare le guide del fuoripista a chiacchierare ‘fuori pista'. Come una vera ciliegina sulla torta, la panetteria, aperta nel periodo invernale, una panetteria-boutique che sforna prodotti speciali, muffin e tortine ma anche ottimi panini per i vostri snack sportivi e la biblioteca, un luogo ideale per perdere tempo, perdersi nelle guide e nella lettura su comode poltrone in pelle e tavoli ricavati da fusti massicci d'albero, per restare in sintonia con la natura.

E la natura è la protagonista anche nella Spa del Nira Alpina: solo prodotti locali organici firmati Alpienne e Spiezia Organics per le terapie innovative oltre alle cure del viso all'ozono e all'ossigeno. bagno turco, bagno Rasul, cromo terapia, impacchi locali d'argilla, oltre a massaggi sportivi profondi e trattamenti con pietre calde per stimolare i punti chakra. E le erbe? Quelle tipiche delle Alpi come il pino, l'arnica, il rosmarino per i trattamenti esfolianti. Mentre per un bagno rilassante bocili di rosa essiccati e ginepro.

Per maggiori informazioni sul Nira Alpina si visiti il sito dell'hotel.

Per maggiori informazioni su cosa fare nella zona e scoprire i segreti di St. Moritz cliccate al sito ufficiale della stazione sciistica.