Che cos'hanno in comune stazioni invernali note in tutto il mondo come [R628R, Interlaken] e [R1563R, Les Gets] con piccole realtà come la valdostana [R1951R, Chamois] e le friulane Sauris e [R2714R, Forni di Sopra]? Apparentemente nulla, se non il fatto di essere situate in montagna. In realtà, sono tutte "perle" della collana Alpine Pearls, l'associazione nata nel 2006 con lo scopo di proporre vacanze consapevoli, rispettose del territorio e del clima, della qualità della vita e della natura.

In ognuna delle oltre 20 località aderenti al progetto - sparse tra Italia, Svizzera, Austria, Germania, Francia e Slovenia - la "mobilità dolce" ha la priorità.Ciò significa che il turista è invitato a lasciare a casa l'auto e ad usare i mezzi alternativi a disposizione, quali treno, bus, bicicletta, veicoli a emissione zero, calesse... e ovviamente anche gli sci e le ciaspole!

Ciascuna delle perle alpine ha una personalità ben definita, che si rispecchia nei pacchetti invernali di soggiorno più skipass, i quali possono comprendere, ad esempio, trasferimenti da/per la stazione ferroviaria più vicina, escursioni guidate sulla neve, slittate al chiaro di luna, utilizzo dei mezzi di trasporto locali, degustazioni di prodotti tipici, trekking con i lama.

Le località italiane sono nove: Chamois, Forni di Sopra, Sauris, Nova Ponente, Cornedo-Collepietra, [R2635R, Racines], Tires, Funes e Nova Levante. Tranne le prime tre, si trovano tutte in Alto Adige.

Ulteriori informazioni sul sito.