Solitamente vi raccontiamo cosa succede nelle regioni che tipicamente vengono associate alla neve ed alla montagna.. le regioni attraversate dall'arco alpino ma il bello dell'Italia è anche la sua varietà di paesaggi e territori e soprattutto l'intraprendenza dei sui abitanti.

Vi raccontiamo infatti di due territori che di solito non vengono associati al mondo della montagna, ma che puntano a fare del 2021 un anno di svolta.


Pula, Sardegna

Inutile nascondere che da anni Pula con le sue magnifiche spiagge ed il suo mare limpido è una conosciuta ed apprezzata meta turistica balneare in Italia ed all'estero. Quest'anno però il Comune si è prefissato l'obbiettivo di ampliare l'offerta turistica e di riuscire a valorizzare il patrimonio forestale e montano della zona lanciando un progetto con un duplice scopo: da una parte creare tre percorsi naturalistici attrezzati e fruibili a tutti, e dall'altra favorire la nascita di imprese a vocazione turistica attraverso un progetto formativo iniziato l'8 marzo scorso.

"Un sentiero per tutti", questo il nome dell'ambizioso progetto, si ripromette di riqualificare i sentieri del territorio soprattutto grazie alla collaborazione dei residenti che sono stati chiamati ad indicare le zone che ritengono più attraenti ed invitanti e ad aiutare il comune a riscoprire l'antica toponomastica in lingua sarda.

Un ulteriore scopo molto importante di questo interessante progetto è quello di proporre a 15 residenti a Pula e a 5 non residenti un corso di comunicazione digitale di base, che li renda capaci di elaborare un prodotto turistico accompagnato da un piano di marketing e di offrirlo agli operatori specializzati.



Molise

Sappiamo che potrebbe sembrare un controsenso ma, sfruttando la celebrità guadagnata negli ultimi anni da quella che molti consideravano "la Regione che non esiste", il Molise è stata la regione italiana che nel 2020 ha fatto registrare il maggior incremento di visitatori rispetto all'anno precedente. Se il trend positivo dovesse continuare anche nel 2021 il Molise potrebbe
essere visitato da un milione di turisti!

Questa previsione è supportata da dati precisi: da un sondaggio da poco realizzato da Hotel San Giorgio Campobasso in collaborazione con "Discover Molise" emerge che il 94% degli intervistati, prende in considerazione la possibilità di trascorrere le vacanze in Molise. Si scopre, inoltre, che la regione è considerata come luogo associato alle vacanze in cui si ricerca tranquillità, benessere ma anche esperienze da fare legate alla montagna ed al cicloturismo.

Il successo che sta conquistando il Molise viene altresì confermato e supportato dai dati provenienti dal web e dagli ultimi dati delle principali organizzazioni turistiche della regione sui social.
Un esempio su tutti il topic "il Molise non esiste" ha registrato durante il mese di gennaio quasi un milione di contatti; i titolari del marchio "Il Molise non esiste" che ha sede legale presso l’Hotel San Giorgio di Campobasso, dichiarano "Sono centinaia i commenti pubblici di utenti che sulla nostra pagina Facebook chiedono informazioni per programmare le proprie vacanze estive in Molise. Chiunque può leggerlo, tutto vero, nomi e cognomi di centinaia di italiani che grazie al nostro lavoro stanno scoprendo la regione che non esiste" e aggiungono "Secondo le nostre previsioni, grazie anche agli studi di ricerca turistica che realizziamo, possiamo affermare con ottimismo che la nostra regione può puntare alle 800 mila – 1 milione di presenze distribuite nell’arco di tutta l’estate 2021"

Gli investimenti pubblici e privati sono ingenti ed è stata da poco lanciata una nuova offerta turistica racchiusa nel nuovo brand "Molisesci". Il Molise è pronto a diventare la nuova destinazione di montagna di tendenza per l'intero centro-sud e noi non vediamo l'ora di andare a toccare con mano che il Molise esiste!