Il 16 Novembre c'è stata la presentazione della Guida Michelin 2018 e l'Alta Badia è stata protagonista con le sue eccellenze gastronomiche, portandosi a casa ben 6 stelle Michelin.

Infatti è stata assegnata la terza stella Michelin a Norbert Niederkofler, Ristorante St. Hubertus c/o Hotel Rosa Alpina. Mentre Matteo Metullio del Ristorante La Siriola c/o Hotel Ciasa Salares passa da una stella a due, e inoltre viene confermata la stella anche al Ristorante La Stüa de Michil c/o Hotel La Perla, con lo chef Nicola Laera.

Da oggi, nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO, su un territorio di soli 15 m2, brillano ben sei stelle Michelin! 

La qualità della ristorazione rappresenta uno dei punti chiave della proposta turistica del nostro comprensorio. Le sei stelle Michelin da oggi presenti in Alta Badia sono un motivo di enorme orgoglio e vanto per tutti noi. Chi sceglierà l’Alta Badia quale meta delle proprie vacanze potrà provare esperienze culinarie uniche, ambite a livello internazionale. Un complimento vivissimo va ai tre ristoranti stellati per l’eccellente risultato raggiunto”, ci confida il Direttore del Consorzio Turistico, Roberto Huber, dopo la presentazione della Guida Michelin 2018.

I tre chef stellati fanno parte dell’iniziativa culinaria Sciare con gusto, che verrà presentata ufficialmente domenica 10 dicembre in occasione del Gourmet Skisafari. Gli amanti dello sci e della cucina gourmet avranno la possibilità di conoscere personalmente gli chef stellati dell’Alta Badia e di degustare le loro creazioni presso le baite a loro abbinate.

Ha conquistato la seconda stella Michelin anche Alberto Faccani, Ristorante Magnolia di Cesenatico, che sarà ospite dell’evento culinario di inizio stagione, insieme a Francesco Baldissarutti (Ristorante Perbellini di Isola Rizza), Giuseppe Biuso (Ristorante Il Cappero c/o Therasia Resort, Isola di Vulcano) e Nino Graziano (Ristorante Semifreddo, Mosca).

 

Per maggiori informazioni: www.altabadia.org