Impianti di risalita aperti eccezionalmente di buon mattino, i primi raggi di sole che baciano le Dolomiti, una pista a disposizione di pochi “eletti” (o meglio iscritti), i maestri di sci a fare da apripista e un’abbondante colazione, a base di prodotti genuini del territorio, in un rifugio caldo e accogliente.

Chi se la dimentica un’esperienza così? E per il fare il pieno di sensazioni e visioni spettacolari lo #Trentinoskisunrise in Val di Fassa, nell’inverno 2017.

Sabato 28 gennaio l’alba si ammira, invece, al Ciampedie di Vigo (2000 m): salita sulla funivia Catinaccio (ore 6.40 circa), attesa dell’alba, prima sciata sulla pista rossa Thöni con la preziosa assistenza dei maestri della Scuola di sci di Vigo e, quindi, golosa colazione alla Baita Checco. Al termine possibilità, per i non sciatori, di avventurarsi con le ciaspole in compagnia di esperti, sul sentiero che dal Ciampedie conduce al Gardeccia (e ritorno).

Mercoledì 8 febbraio lo skisunrise è in un’altra località inconsueta: il Col dei Rossi (2382 m) nella skiarea Belvedere di Canazei. La salita (ore 6.40 circa) è da Alba con un viaggio speciale a bordo della funifor Alba-Col dei Rossi (inaugurata a dicembre 2015) per la prima volta in azione per gli ospiti così di buon mattino. Dopo aver assistito alla magia delle prime luci, ci si rifocilla a dovere al Rifugio Belvedere, quindi si scende, con i maestri della Scuola di sci di Canazei, lungo le piste rosse Kristiania e Gherdecia fino a Pecol e risalita con funivia Pecol-Col dei Rossi.

Per maggiori info e prenotazioni: www.fassa.com