Italiano

L'inverno che è stato: un primo bilancio...

10º aprile 2015 | F. Giugiaro

Notizie dalle regioni: Italia

Livigno

Livigno

Copyright: http://www.livigno.eu

La stagione sciistica 2015 sta vivendo le sue ultime settimane ed è già tempo di bilanci. Che inverno abbiamo vissuto? Facciamo un passo indietro. Il 2014 è stato un anno anomalo per il nostro paese, precipitazioni molto abbondanti, mitezza record.

Nonostante questo le precipitazioni nevose del 2014 sono state straordinarie sulle Alpi; in pianura ha nevicato molto poco e le temperature sono state in media 1,8°C più alte, facendo dell'inverno 2014 il secondo inverno più caldo dal 1800 a oggi, solo l'inverno 2006-07 è stato più mite. Le precipitazioni sono state però doppie rispetto al normale; lo scorso inverno è stato l'undicesimo più bagnato dal 1800 a oggi e si sono registrate precipitazioni piovose ogni 2-3 giorni. La neve è stata quindi molto abbondante, ma solo sulle Alpi e oltre i 1.000 metri di altitudine, fattore anomalo.

 

Curiosità Inverno 2014...

- nella stazione svizzera di San Bernardino (1.600 m), sono stati rilevati al suolo 243 cm di neve l'8 febbraio 2014, record dal 1961;

- l'Arpa Veneto, ha rilevato, a inizio febbraio 2014, un carico nevoso pari a 402 km/m2 a Falcade, 431 ad Arabba e fino a 824 kg/m2

al Col dei Baldi.

- sul Monte Rosa, tra venerdì 28 febbraio e sabato 1° marzo, sono caduti tra 80 e 120 cm di neve fresca in meno di 24 ore. A Macugnaga (Piemonte), a soli 1.380 metri di altezza sono stati rilevati 283 cm di neve al suolo il 4 marzo 2014, livello record dal 1984;

- nella stazione cuneese di Terme di Valdieri, a 1.390 metri di altezza, l'Arpa Piemonte ha rilevato 269 cm di neve, record da quando si rilevano le misurazioni dal 1993 e pari a quanto rilevato nel 2009. A Priero, sempre nel cuneese, a soli 610 m di altitudine sono stati rilevati ben 240 cm di neve fresca stagionali.

 

I dati dell'inverno 2014 confermano quando era stato percepito da noi comuni cittadini, caldo record, ma precipitazioni nevose fuori dal comune e di 'violenza' straordinaria. Un bene insomma per chi ama sciare, facendo le dovute attenzioni a pericolo valanghe e condizioni del manto nevoso.

 
 

Prato Nevoso, 16 Marzo 2015  - © Prato Nevoso Ski Facebook

Prato Nevoso, 16 Marzo 2015

Copyright: Prato Nevoso Ski Facebook

 

...e l'inverno appena trascorso?

Rispetto alla media rilevata dal 1971 al 2000 si è registrato uno scarto di temperature di 0,9° C verso l'alto, con valori anomali più accentuati al Nord rispetto al Sud. Dal punto di vista delle temperature, l'inverno trascorso conferma il riscaldamento globale delle temperature.

 

Anche dal punto di vista delle precipitazioni si registrano dati che confermano le tendenze degli ultimi anni. L'incremento della piovosità è infatti di circa +36% rispetto alla media.

 

Questi dati ci dicono insomma che sulla nostra penisola si registra un riscaldamento in linea con il riscaldamento generale del globo, cosa che ha fatto dell'inverno appena trascorso uno dei più caldi della storia. Non una novità, purtroppo.

 

Per quanto riguarda le precipitazioni nevose i dati della stagione 2014/2015 arriveranno più in là, ma la percezione generale è che si sia registrato qualcosa di simile a quanto avvenuto nell'inverno scorso. Non ci sarà da stupirsi se leggeremo dati in linea con quelli presentati sopra; a Capracotta in Molise, ad esempio sono caduti 256 cm di neve fresca in un giorno nel marzo appena trascorso.

 

La tendenza è sempre la stessa, le temperature sono in aumento, così come le precipitazioni; ci siamo trovati, quindi, nei mesi invernali appena trascorsi, di fronte a nevicate molto abbondanti, ma anche a un caldo straordinario con conseguente scioglimento veloce della neve appena caduta. Insomma neve in grande quantità, soprattutto nella seconda parte della stagione 2015, da febbraio in poi, ma 'effimera', capace di sciogliersi in un baleno.

 

Gli addetti alle località sciistiche hanno dovuto quindi fare un grande lavoro per mantenere il manto nevoso in condizioni perfette per gli sciatori. 

 

Appena arriveranno i dati sulle precipitazioni nevose del 2015, vi aggiorneremo, nel frattempo godetevi le ultime nevi della stagione!    

Artesina, 3 Marzo 2015  - © Artesina Official Facebook

Artesina, 3 Marzo 2015

Copyright: Artesina Official Facebook

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità