Italiano

Che inverno sarà? Speranze meteorologiche per l'anno che verrà!

31º dicembre 2014 | F. Giugiaro

Che inverno sarà? Speranze meteorologiche per l'anno che verrà!- ©Palumbo Sila (Facebook)

Palumbo Sila, 29 dic 2014

Copyright: Palumbo Sila (Facebook)

Madre Natura è comportata in maniera davvero bizzarra nelle ultime settimane e dopo un Natale senza neve, dal 26 Dicembre alcune vette hanno cominciato ad imbiancarsi, ma ancora non così tanto come vorremmo. Cosa che inquieta non poco noi sciatori, che vogliamo indossare i guanti e calzare scarponi e sci.

Quella che manca è la neve naturale, che sembra scarseggiare al Nord, mentre in queste ore sta imperversando nel Centro Sud Italia. Le temperature rigide delle ultime settimane hanno permesso l'innevamento artificiale in molte località, anche se bisogna mettere in conto che quest'anno non è stato possibile preparare il fondo di neve artificiale che di solito si realizza nel mese di novembre.

Nonostante queste condizioni negative, almeno 140 stazioni sciistiche italiane hanno aperto i battenti, complice anche il periodo festivo, ma altre seguiranno durante le vacanze. Questo perché, nonostante le temperature, in quota a novembre ha nevicato molto.

❆ DOVE HA NEVICATO? Fotogallery 


● Il Bianco Natale...

Le previsioni stavolta ci hanno visto giusto ed in effetti è stato un 25 Dicembre caratterizzato dall'Anticiclone delle Azzorre, bel tempo quindi, sole e temperature rigide, ma niente neve fino al giorno dopo Natale. 

Il candido Natale così come è raccontato e fotografato nelle cartoline è oramai diventato purtroppo un ricordo. Gli ultimi anni hanno confermato questa tendenza: sia il Natale 2012, che quello 2013 sono stati Natali senza neve. Di recente però sia il Natale 2011 che quello 2010 sono stati natali tipicamente invernali, con neve e freddo anche a basse temperature e le città imbiancate per la festa. Epico addirittura, per quanto riguarda il freddo fu il Natale 1996, mentre molto caldo, simile a quello che stiamo per vivere, fu il Natale del 1997.

Detto questo è anche noto che nel nostro paese i panorami si imbiancano generalmente a partire da gennaio. In Italia si vive il clou dell'inverno e delle precipitazioni nevose a partire da gennaio con, generalmente, un febbraio e una prima metà di marzo ricche di precipitazioni. Anche nel mese di dicembre, nella parte finale possono verificarsi periodi di gelo, ma statisticamente è un fenomeno meno rilevante. Non c'è quindi, per ora troppo da preoccuparsi. 

Courmayeur, 27 dic 2014  - © Courmayeur Mont Blanc

Courmayeur, 27 dic 2014

Copyright: Courmayeur Mont Blanc
 
 

❆ PREVISIONI NEVE PER I PROSSIMI 3 GIORNI


● E dunque...che gennaio sarà?

L'inverno meteorologicamente inizia ai primi di dicembre, mentre secondo il calendario arriva il 21 dicembre. La parola inverno deriva dal sanscrito himas, che significa 'freddo, neve'. Definizione che non lascia troppo spazio all'immaginazione.

Detto questo i meteorologi si scervellano per cercare di capire che gennaio sarà. Alcuni dicono che ci sarà il temuto arrivo di un'ondata di gelo da ricordare (come in effetti stiamo vivendo in questi ultimi giorni di dicembre...che sia il preludio di quello che verrà?), altri sottolineano che questo inverno sarà mite come quello precedente, come anche le tendenze dell'autunno fanno prevedere.

La previsione, che rimane tale e va presa con le pinze, parla di un inverno che si annuncia mite, almeno nelle sue prime settimane, un po' più freddo rispetto a quello dell'anno scorso, ma comunque sopra media e meno ricco di precipitazioni. A gennaio e febbraio invece dovrebbe arrivare quella che i meteorologi chiamano vivacità, episodi di maltempo alternati a periodi soleggiati.

Chi parla di gelo apocalittico a partire da gennaio lo fa con una sfera di cristallo in mano; la verità è che previsioni a lungo termine, e per lungo termine si intendono due/tre settimane a partire da oggi, non si possono fare. 


Bisogna mettersi l'animo in pace e aspettare di vedere che inverno sarà. I bilanci si potranno fare soltanto alla fine. Intanto occorre approfittare della neve che c'è e sfruttarla fino in fondo, dopodiché ci preoccuperemo quando sarà il momento se dovessero arrivare, attratti dal freddo, pinguini e orsi polari anche in pianura. 

Vi lasciamo con una considerazione generale, per tutti quelli che si domandano se sarà un gennaio polare. Probabilmente sì, lo sarà, perché è naturale che sia così, a gennaio fa freddo, statisticamente è il mese più freddo dell'anno e c'è da immaginarsi che sarà così anche quest'anno. 

 ❆ COM'E' LA SITUAZIONE IN PISTA? WEBCAM IN TEMPO REALE  

 

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità