Facile dipingere la "montagna assassina", e fa effetto. Ma per chi ama la montagna sono pugnalate nella schiena. La montagna è natura e obbedisce a regole precise, che nessun relativismo umano riesce a cambiare. Spesso è l'uomo che si avventura con incosciente superficialità senza tener conto che la montagna non è un lunapark, va conosciuta e rispettata per evitarne i pericoli. E negli ultimi anni, grazie alla moda montante del freeride, troppi sottovalutano le insidie degli ambienti alpini invernali, e si incamminano verso avventure che terminano in tragedia.
Per fortuna ci sono realtà che, preso atto che è forte il desiderio di affrontare le meravigliose sensazioni di un fuoripista, cercano di offrire la possibilità di frequentare corsi per imparare sicurezza, tecniche e ambienti dello sci fuoripista. Lo si fa in Val d'Ayas, sotto un ambiente maestoso come quello del massiccio del Monte Rosa, dove sono numerosi i percorsi in neve fresca in mezzo ai boschi o in alta quota. Oltre naturalmente all'attrezzato comprensorio del Monterosa-ski: 180 chilometri di piste a innevamento programmato, 64 piste e 33 impianti di risalita, con quota massima di 3000 m. a Passo Salati.
A tenere questi corsi per imparare a uscire in escursioni in fuoripista sono ovviamente persone esperte della montagna e di questa zone come le gui alpine di Champoluc (per informazioni e prenotazioni: Ufficio guide Champoluc; info@guidechampoluc.com; tel. 346.2441219). Il corso si svolge in tre giorni ed ha un costo di 210 euro a persona.(minimo 3 allievi). Il programma prevede:
- 1° uscita - Giornata formativa sulla sicurezza in montagna (nozioni di nivologia, primo soccorso, uso dell'apparecchio ricetrasmittente A.R.V.A , ricerca singola e multipla in valanga). Sci fuoripista nel comprensorio Monterosa-ski. Ritrovo a Champoluc ore 9,00; termine attività ore 16,00.
- 2° uscita - Sci fuoripista nel comprensorio Monterosa-ski; Discesa nei valloni di Bettolina , Salza Bettaforca. Ritrovo a Champoluc ore 9.00; termine attività ore 16,00.
- 3° uscita - Sci fuoripista nel comprensorio Monterosa-ski; discesa vallone Malfatta
Ritrovo a Champoluc ore 9,00; termine attività ore 16,00
Va detto che gli itinerari sono indicativi, la guida deciderà in base a condizioni delle zone o altro possibile impedimento. Il prezzo comprende: accompagnamento per le 3 giornate con guida alpina, assicurazione professionale e fornitura materiale tecnico (Sacco valanga e imbraco). Il prezzo non comprende gli impianti di risalita.
Per chi già è praticante esperto o per proseguire gli insegnamenti del corso, è possibile un'escursione emozionante, quella sul Ghiacciaio Indren, a 3275 m. Anche in questo caso si va con una Guida alpina U.I.A.G.M. e si segue l'itinerario che dalla stazione di arrivo del nuovo impianto di Indren porta al Gabiet. Salvo le condizioni meteo, l'escursione su uno dei ghiacciai valdostani più panoramici è possibile ogni giovedì per tutta la stagione sciistica. Sono previste partenze alle ore 9.00 e alle ore 13.00.
Il programma consiste nel ritrovo al piazzale di Frachey di Champoluc, quindi salita al Colle Bettaforca, qui ci sarà riscaldamento / test sciistico a bordo pista, poi discesa a Stafal, salita al Colle dei Salati. Si sale con il nuovo impianto di Indren (3.275 mt.), e finalemente discesa lungo l'itinerario che porta dal ghiacciaio Indren a Gabiet, attraverso il Canale dell'Aquila. Rientro a Stafal lungo le piste. Prezzo: 35,00 euro a persona (gruppi max 8 persone). E' incluso l'accompagnamento di una Guida., lungo l'intero tour della durata di ca. 6 ore e noleggio A.R.V.A obbligatorio). Escluso lo skipass giornaliero del Monterosa-ski.
Si sale un po' di livello ed ecco disponibili corsi di sci alpinismo: tre giornate per chi desidera imparare a muoversi in sicurezza su qualunque pendio innevato con sci e pelli di foca. È prevista anche una parte teorica e una pratica sull'uso dell'apparecchio A.R.V.A
Il programma prevede:
- 1° uscita: Passo superiore di Bettolina 3140m. Partenza dal colle di Bettaforca (2670 m) e discesa a Saint Jacques, attraverso il vallone di Verra, o Frachey, attraverso i laghi di Resy, o a Staffal Gressoney (dislivello 470m).
- 2° uscita: Colle Vascoccia 2559 m, monte Facciabella 2621m. Partenza da Mandrou (1835 m) con rientro a Saint Jacques attraverso il bel Vallone di Nana (dislivello 750m).
- 3° uscita: Salita al lago Perrin 2876 m. Partenza dalla località Crest (2000m) e discesa nello splendido vallone di Mascognaz (dislivello 870m).
Il costo parte da 180,00 euro a testa (minimo 4 persone, massimo 7), comprensivo dell'assicurazione.
Oltre gli appassionanti fuoripista, con le Guide alpine è possibile praticare anche altri sport invernali. Come salire su una cascata di ghiaccio. Chi fosse tentano nell'impresa può provare con un'uscita introduttiva di mezza giornata. A pochi minuti dalla piazza di Champoluc è possibile muovere i primi passi su una cascata di ghiaccio. Con 75 euro per persona (a gruppi di 3 - 4 persone). Il materiale necessario (picche, ramponi, casco) sarà messo a disposizione dalle Guide e il costo prevede un'assicurazione professionale. Materiale necessario
Per i meno avventurosi le Guide sono anche disponibili per passeggiate invernali, visite guidate agli antichi villaggi di Ayas per conoscere la storia e scoprire gli angoli più suggestivi. E poi un avvicinamento alle racchette da neve con passeggiate di mezza giornata (prezzo a partire da 22 euro a persona, minimo 5 partecipanti; camminate di una giornata intera o più giorni immersi nella natura.(prezzo a partire da 37,00 euro a persona, minimo 5 partecipanti). Ad accompagnare i turisti sarà una guida escursionistica naturalistica.

Info: Consorzio Turistico Val d'Ayas Monterosa; tel: +39 0125.307392; e-mail: info@valdayas-monterosa.com; www.valdayas-monterosa.com