Nel 1861, dopo le guerre contro gli Austriaci e conclusa la spedizione di Garibaldi in Sicilia, termina il lungo periodo di lotta politica e militare che conduce l'Italia all'unificazione. Il 17 marzo di quell'anno a Torino viene proclamata l'unità nazionale e la città diventa la prima capitale d'Italia. Nel 1911 e nel 1961, in occasione del Cinquantenario e del Centenario dell'unificazione nazionale, Torino torna ad essere il centro del Paese: le grandiose celebrazioni che vi si tengono per i due anniversari attraggono oltre 6 milioni di visitatori ciascuna.

Quest'anno, in occasione dell' anniversario dell' Unità di Italia, giovedì 17 marzo 2011, avrà luogo a Sestrière la gara valida per i Campionati Italiani di sci dei Corpi di Polizia che renderà ancora più speciale la cornice di Torino 2006 e più affascinante il grande sci targato Teamitalia.

Anche la più alta carica della FIS, Federazione Internazionale di Sci saluta con partecipazione ed affetto questa decima edizione delle gare dedicate in particolare ai corpi di polizia. "A nome della Federazione Internazionale Sci, è un onore darvi il benvenuto alla 10^ edizione dei Campionati del Mondo di Sci per le forze di polizia, da realizzare a Sestriere dal 13 al 20 marzo 2011." Così le parole di Gian Franco Casper che continua "E' con grande piacere personale che ho accettato di concedere il patrocinio della FIS per questo evento che prende il via subito dopo i campionati del mondo Fis di sci alpino e nordico svoltisi a Garmisch- Partenkirchen e ad Oslo. Le FIS World Championships of Police Forces sono un modo importante per evidenziare e promuovere il grande livello di sportività e amore per lo sci degli atleti appartenenti ai Corpi di Polizia. Più di un atleta della Coppa del Mondo è o è stato membro dei Corpi di Polizia e il loro contributo per mantenere l'alto livello delle gare è inestimabile. La Federazione ha il piacere di vedere la tradizione di questi Campionati del Mondo di Sci continuare nel luogo in cui si sono svolti i Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006.
Auguro a tutti gli atleti, alle loro squadre e agli organizzatori un grosso in bocca al lupo, auspicando di assistere a gare eque nell'atmosfera del grande festival dello sci di marzo 2011 a Sestrière."