Tour de Ski in Val di Fiemme fino al 2017: "the show must go on". Il riferimento al celebre brano dei Queen forse è un po' irriverente ma rende bene l'idea di quanto è uscito dalla FIS Calendar Conference di Portorose.
La tappa finale del "Tour" con la due giorni della Val di Fiemme è l'unica ad oggi confermata fino al 2017, una bella soddisfazione per i due presidenti Pietro De Godenz (comitato esecutivo) e Tiziano Mellarini (comitato organizzatore) e i loro più stretti collaboratori, segno che la FIS ha apprezzato il grande lavoro svolto in questi ultimi anni.
È vero, manca il placet del Consiglio FIS che si riunirà tra qualche giorno a Lubjana, ma è fuori di ogni dubbio che questa parte di calendario non si tocca, e si è parlato pure di procrastinare questo progetto per qualche altro anno.
Il prossimo appuntamento con la mass start di Lago di Tesero e la Final Climb del Cermis è per sabato 7 e domenica 8 gennaio 2012, venerdì sarà una giornata di riposo, mentre martedì, mercoledì e giovedì i migliori atleti al mondo si confronteranno in un altro appuntamento italiano, tra Dobbiaco e Cortina d'Ampezzo, appuntamento che ad oggi non compare nei calendari del futuro, complice forse l'interessamento, manifestato ampiamente, della Svizzera ad entrare nel prestigioso circuito legato anche alla Coppa del Mondo.

La meticolosità organizzativa, la grande competenza, l'entusiasmo degli uomini di De Godenz hanno fatto centro un'altra volta convincendo la FIS. "Si, siamo tornati da Portorose con tante soddisfazioni - sottolinea De Godenz - ma non solo col Tour de Ski, anche per quanto riguarda salto e combinata nordica. Il fatto che siamo gli unici confermati nel "Tour" fino al 2017 è una gratificazione che giro pari pari ai nostri volontari. È vero, al vertice abbiamo un comitato esperto e capace, ma il lavoro di fino è quello dei nostri volontari".
Il prossimo inverno per il comitato Nordic Ski Fiemme sarà un vero e proprio tour de force, un test premondiale per verificare le potenzialità del nuovo centro del fondo di Lago di Tesero, i cui lavori "in progress" stanno bruciando le tappe, ma anche un test probante per il rinnovato stadio del salto di Predazzo.

Nel primo week-end di gennaio viene proposto l'appuntamento con lo sci di fondo del Tour de Ski, per il secondo week-end il calendario propone la Coppa del Mondo di salto femminile, poi due week-end ancora all'insegna del nordico col Trofeo Topolino e la Marcialonga, il primo fine settimana di febbraio altro test importante con due prove di Coppa del Mondo di salto e due di combinata nordica, poi a marzo ancora combinata e salto, ma di Continental Cup.
Ufficialmente non è ancora stato assegnato, ma è in dirittura d'arrivo per la Val di Fiemme anche il Campionato Mondiale di ski roll 2015. Il segretario generale Angelo Corradini ne è convinto. La FIS comunicherà l'assegnazione di questo appuntamento iridato a breve. E se fosse confermato sarebbe un bel trittico, dopo Fiemme 2013, dopo il Campionato Mondiale junior e under 23 del 2014, si completerebbe il tris con lo ski roll mondiale del 2015.
Non c'è bisogno di altre parole per sottolineare la credibilità ed il grande lavoro svolto dal comitato trentino, che nel frattempo è impegnato a tutto tondo nell'organizzazione del terzo Campionato del Mondo di sci nordico che si svolge in Italia, o meglio in Val di Fiemme, dopo quelli apprezzati del 1991 e del 2003.

Info: www.fiemme2013.com