Gli sci freeride hanno un compito ben preciso: destreggiarsi su condizioni di terreno molto varie e seguire lo sciatore in tutte le tue avventure. Dal bosco ai corridoi innevati, dai 40 cm di neve pesante ai sentieri ancora vergini. Il loro compito è quello di scivolare come l'olio per disegnare curve e condurci nell'esplorazione di paesaggi e piste intonse. 

Il primo elemento che questi sci devono avere per conquistare la montagna è un pattino abbastanza largo. Questo per consentirgli di gestire al meglio i cambiamenti delle condizioni neve durante la nostra corsa. La larghezza della scarpa varia tra 95 mm e 106 mm. 

Il secondo elemento importante è la costruzione. Molti produttori hanno sviluppato tecnologie per alleggerire lo sci senza perdere terreno nelle prestazioni. Alcuni sci sono realizzati con una combinazione artigianale di legno morbido e duro, di carbonio o di altri materiali come carbonio e basalto. Quasi tutti i modelli hanno una struttura a "sandwich", con un rocker più pronunciato ed una struttura studiata per assorbire al meglio le vibrazioni, aumentare il galleggiamento e ridurre il peso. 

Se avete la passione per la neve fresca e volete arrivare al livello successivo nella gamma Freeride, bisogna scegliere il meglio. Confrontate i risultati dei test sugli sci freeride da donna per la stagione 2017/2018 nella guida qui sotto.
 

Questo test è stato condotto dagli esperti di Realskiers.com e sponsorizzato da MasterFit.

  

Sci Freeride (donna) - Skitest attrezzatura Inverno 2017/18