Passare il Natale in montagna ci fa tornare bambini e riporta in vita i nostri sogni d'infanzia: i paesini sotto la neve, le sere passate accanto al camino, guardare i fiocchi di neve da dietro le finestre, le luminarie accese e quell'atmosfera ovattata e magica. Ma la montagna offre anche molto altro, come occasioni per divertirsi, eventi, spettacoli, mercatini... 


Scopriamo insieme 10 buone ragioni per passare il Natale in montagna!

 

1. La montagna, lo scenario perfetto per il Natale 

Negli ultimi anni il Natale in città ci ha lasciato a secco di fiocchi bianchi, in particolare con le temperature miti del passato inverno, il 25 dicembre scorso abbiamo fatto un pò fatica ad immergerci completamente nell'atmosfera natalizia.
In montagna invece la neve decora già i paesi e le stazioni sciistiche quando è tempo che Babbo Natale faccia la sua comparsa trainando la slitta. Dunque se volete far vivere ai vostri bimbi lo spirito del Natale, la montagna è il posto ideale dove incontrare elfi, renne, aiutanti di Babbo Natale e...persino lui in persona, grazie ad eventi e feste a tema organizzate in ogni stazione sciistica.

 

2. Una cena di Natale coi fiocchi

Cosa cucinare per la cena di Natale? Un dubbio che comincia a palesarsi nella mente di tutti da metà novembre in poi, se abbiamo deciso di avere ospiti a casa per quella sera. In montagna non abbiamo bisogno di farci tormentare da questi pensieri. Malghe, rifugi, agriturismi in quota, abbiamo solo l'imbarazzo della scelta. Nelle nostre montagne la tradizione culinaria raggiunge sempre altissimi livelli di gusto e abbondanza. Tra piatti tipici e cucina innovativa, cercate il posto che più vi piace e concedetevi una sana abbuffata. Tanto il giorno dopo si scia!

 

3. Offerte speciali per questo periodo

Bisogna approfittare della neve e dell'atmosfera natalizia in montagna, ma senza rovinarsi o dissanguarsi a livello economico. Per questo motivo in quasi tutte le stazioni sciistiche ci sono delle offerte famiglia o soggiorno studiate apposta per questo periodo, con prezzi molto interessanti. Ad esempio spesso ci sono offerte che offrono lo skipass in omaggio se si soggiorna in hotel o strutture convenzionate. Cominciate a dare un'occhiata ai siti delle località che vi interessano... è questo il momento giusto per prenotare e risparmiare.

 

4. Un'occasione per testare sci e gambe!

Alcuni super appassionati iniziano a sciare già prima di Natale, appena gli impianti sciistici aprono i battenti, non potendo resistere a curve in pista o in neve fresca. Ma per la maggior parte degli sciatori il periodo natalizio è sinonimo dell'inizio stagione sugli sci. Un soggiorno di qualche giorno in una località sciistica diventa quindi anche l'occasione di testare dei nuovi materiali e di fare la scelta giusta per la stagione appena cominciata...o per il vostro regalo di Natale!

 

5. Sport alternativi da provare!

Numerose località sciistiche propongono delle attività alquanto originali per le feste di Natale. Ad esempio si può scegliere tra un ventaglio di proposte che comprende, fat bike, go-kart sul ghiaccio, discesa con lo slittino dai rifugi, escursioni in motoslitta e k-track, la versione invernale della mountain bike. Natale è dunque il momento perfetto per fare delle attività fuori del comune che abbiamo sempre desiderato provare.

 

6. Impossibile annoiarsi: eventi e feste

Siete tra quelli che si annoiano rapidamente all'idea di centri commerciali e vetrine vestite a festa sotto Natale? Allora il nostro consiglio è quello prendere velocemente la direzione delle stazioni sciistiche.
Qui avrete modo di scegliere tra diverse attività, ce n'è per tutti i gusti: feste, apres-ski con dj e divertimento, spettacoli sul ghiaccio, mercatini di natale e la classica fiaccolata sulla neve in notturna, che quasi ogni località organizza per Natale. 

 

7. Attività per tutti i gusti

Escursioni con ciaspole o racchette da neve, pattinaggio, corse sul ghiaccio, gite in slitta... Oltre naturalmente allo sci! Le stazioni sciistiche hanno sviluppato negli ultimi anni, una moltitudine di attività per soddisfare un pubblico sempre più ampio, non per forza composto soltanto da sciatori. Che cosa ne dite quindi di approfittare delle vacanze di Natale per provare una nuova sensazione? Il calendario degli eventi in questo periodo è ricchissimo di proposte alternative per tutti gli amanti della montagna.

 

8. Un 24-25 dicembre fuori dal comune

Ad alcuni piace trascorrere il Natale in maniera tradizionale con la famiglia e le gambe sotto il tavolo, altri invece preferiscono andare controcorrente. In montagna l'alternativa al classico pranzo famigliare natalizio non manca mai. Neppure le soluzioni più esotiche. Le località sciistiche fanno a gara per trovare l'idea più strana e invitante: in Val Senales, ad esempio, ormai è un classico passare il Natale in igloo, pernottando in un luogo magico e isolato sotto le stelle.

 

9. Terme e relax sono il regalo migliore

Il rientro dalle vacanze estive e i mesi autunnali vi hanno sovraccaricato di fatica? È tempo allora di prendervi cura di voi stessi per entrare nel nuovo anno con energie nuove. Le località montane offrono molte soluzioni per rimettersi in forma e rilassarsi. I centri benessere sono sparsi un po' ovunque sull'arco alpino, così come anche le terme naturali.  Pré Saint Didier o Saint Vincent in Valle d'Aosta, Lurisia in Piemonte, Merano in  Alto Adige per citare soltanto alcune delle località termali alpine. Offerte che comprendono pacchetti relax e wellness, dopo lo sci, anche all'Alpe di Siusi e in Val Pusteria.   

 

10. Natale è il periodo più calmo

Se il periodo delle settimane bianche (gennaio/febbraio) fa spesso rima con code alla partenza degli impianti, Natale generalmente è un periodo più calmo da questo punto di vista. Molti italiani infatti non possono sottrarsi ai consueti ritrovi di famiglia lasciando libere le piste per chi invece ha deciso di passare il natale sulla neve, immerso in un contesto di festa e da sogno, pronto a passare un Natale indimenticabile!