I nuovi sci della collezione 2016 di Blizzard sono stati presentati a Neuburg, il centro prove di Audi, dove la tecnologia Quattro è diventata un'icona di stile e identità per questa casa automobilistica.

E la stessa cosa vale per Blizzard che con gli storici Thermo Quattro ha portato al trionfo grandi campioni dello sci. 

Sul circuito di Audi a Neuburg la tecnologia degli sci austriaca e quella dell'auto tedesca si sono incontrate ed hanno condiviso caratteristiche come innovazione, affidabilità e sicurezza. Infatti subito dopo la presentazione della linea Blizzard Quattro, tutti in pista per provare auto e tecnologie Audi. 

La nuova linea Blizzard Quattro, frutto di ricerche, studi ma soprattutto prove sul campo, è stata ideata e costruita pensando ad una sciata in pista che supera i livelli precedenti in termini di performance, sicurezza e comodità. Questa linea sarà disponibile a partire dalla prossima stagione invernale.

Ma già da ora vogliamo farvela conoscere meglio, descrivendola in quattro punti, che sono poi le 4 caratteristiche fondamentali di questo sci:
 

▶ Stabilità
La struttura dello sci, composta da materiali come legno, titanal e carbonio, sono il perfetto mix per dare a questo sci la giusta stabilità in pista. Nei modelli top level, RS, RX 6.9Ti, 8.4Ti, la struttura è IQ Sandwich Sidewall Ti Carbon. In quelli mid, 7.4 Ti e 8.0 Ti, abbiamo l’IQ Sandwich Sidewall TI. Infine negli sci entry level, 7.4 Ca e 8.0 Ca, la struttura è l’IQ Sandwich Sidewall Ca.

▶ Precisione
La tecnologia IQ rappresenta la vera integrazione tra struttura dello sci e attacco, presente solo negli sci Blizzard. Una tecnologia che consente un rapporto diretto tra gli impulsi dato dallo sciatore alle lamine, senza dispersione di energia. Insomma un contatto tra sci e neve che è sempre più fluido, costante e continuo.

▶ Agilità
Il vero protagonista qui è lo Shape Concept che rappresenta il rapporto ottimale tra lunghezza, sciancratura e raggio. La combinazione di questi tre elementi porta ad un risultato fatto di maneggevolezza, rapidità di cambio spigolo e stabilità su diverse condizioni di neve. Per questo motivo Blizzard QUATTRO offre larghezze differenti a seconda delle esigenze: 69 o 74 millimetri sotto il piede per una sciata tradizionale e una resa top sui fondi più duri e ghiacciati; 80 o 84 millimetri per affrontare senza problemi terreni con fondo irregolare e per pieghe più pronunciate.

▶ Controllo 
Il Rocker è il punto fondamentale in fatto di controllo, come spiega il Product Manager Michele Botteon "Blizzard per questa linea ha sviluppato un Rocker Concept con la funzione di controllare in modo differente lo sci ad inizio curva. Per avere uno sci estremamente preciso e rapido nei cambi ecco che bisogna togliere il rocker in punta. Viceversa se si vuole uno sci destinato a nevi un po’ più morbide o a sciatori meno esperti che non riescono a gestire bene attrezzi estremamente reattivi ecco che lo sci deve avere un po’ di rocker che può andare da 2 a 4 millimetri in funzione del target dell’utilizzatore".

 

MODELLI BLIZZARD QUATTRO

La linea Blizzard Quattro è composta dai modelli che hanno prestazioni differenti a seconda del tipo di sciatore:
RS (116/69/100 mm)
RX (129/84/113 mm)
6.9 Ti (116/69/100 mm)
8.4 Ti (129/84/113 mm)
7.4 Ti (118/74/101 mm)
8.0 Ti (125/80/108 mm)
7.4 Ca (118/74/101mm)
8.0 Ca (125/80/108 mm)

 

Per saperne di più: www.blizzard-ski.com