Il Circo Bianco in rosa, non ha chiuso i battenti in queste vacanze natalizie e nella prima metà del gennaio 2016. Anzi, ha incrementato il suo show!

L'assoluta dominatrice di questo periodo è stata, senza ombra di dubbi, l'americana Linsdey Vonn che ha vinto in Austria ad Altenmarkt - Zauchensee discesa libera e super G, siglando un'altra doppietta. A inizio stagione aveva già fatto l'en plein a Laike Louise in Canda dove fu addirittura tripletta.

Nella discesa sprint disputata in due manche a Zauchensee, la bionda americana ha fatto il vuoto collezionando la sua 72a vittoria in Coppa del Mondo. La caduta della leader di Coppa Laura Gut, nella prima manche, ha anche riaperto il discorso per quanto riguarda la classifica generale. Non male le italiane con Francesca Marsaglia che ha rimontato dalla 20a posizione delle prima manche fino alla 10a, approfittando del pettorale basso.  

A Zauchensee, che ha sostituito St. Anton dopo la rinuncia per mancanza di neve, la Vonn ha timbrato il cartellino anche il giorno successivo, vincendo il super G. La Gut in questo caso ha limitato i danni finendo seconda alle spalle dell'americana. Ancora bene le italiane, questa volta la Marsaglia, che si è confermata su buoni livelli nelle prove veloci, ha concluso al sesto posto. Meglio ancora ha fatto Nadia Fanchini che si è posizionata ai piedi del podio, podio mancato per soli 4 centesimi di secondo. Veramente un'inezia. 4 comunque le italiane nelle prime 10, con Johanna Schnarf e Federica Brignone rispettivamente 9a e 10a.

A Flachau invece le due protagoniste assolute della stagione si sono prese un giorno di riposo e hanno lasciato il palcoscenico alle altre atlete. A vincere è stata la slovacca Veronika Zuzulova. Buono il 9° posto di Irene Curtoni.


Nelle generale è battaglia serratissima tra le due bionde più famose del Circo Bianco femminile, Lara Gut e Linsdey Vonn. Le due atlete stanno monopolizzando la stagione, facendo un po' quello che Hirscher e Svindal stanno facendo nella Coppa del Mondo maschile. 38 punti separano l'americana dalla svizzera e sembra che fino all'ultima gara, non sapremo chi avrà la meglio. Le due rivali nicchiano e dicono che i conti si faranno alla fine, ma sicuramente non vogliono lasciare un centimetro alla rivale.

Questa sfida sta infiammando letteralmente la stagione sciistica in rosa. Ragazze da copertina entrambe, le due bionde condividono anche una storia sportiva accomunata da gravi infortuni. La Gut ha dovuto saltare i Giochi di Vancouver 2010 dopo un grave infortunio al bacino, mentre la Vonn ha saltato per infortunio i Giochi di Sochi 2014 ed è tornata a dominare solo tre anni dopo il grave infortunio al ginocchio subito a Schladming 2013. 

Rivali sulla neve, ma anche nella popolarità, queste due 'peperine' si contenderanno il primato in classifica fino all'ultima curva, c'è da scommetterlo.