Eccoci arrivati al 2016, con le gare di sci che sono continuate durante queste vacanze natalizie. Riavvolgiamo il nastro indietro di qualche settimana e vediamo che cosa è successo da dopo Natale in poi nel Circo Bianco maschile.
 

Il 29 di dicembre si è disputata a Santa Caterina di Valfurva, sulla mitica pista Compagnoni, una prova di discesa libera. Nonostante a farla da padroni siano stati i francesi, che hanno messo due atleti sul podio, rispettivamente Théaux sul gradino più alto e Poisson al terzo posto, l'eroe di giornata è stato il nostro Christoph Innerhofer. L'atleta azzurro infatti ha centrato una porta mentre sfrecciava a 120 km/h e si è trascinato dietro fino a fine gara il drappo rosso che tiene insieme i pali e il palo stesso per circa 30 secondi di discesa.

Tutto questo mentre aveva il naso sanguinante e occhiali e casco fuori posizione a causa dell'impatto. Nonostante il pesante e pericoloso handicap l'atleta azzurro ha tagliato il traguardo su tutte le furie segnando il quarto tempo nella generale. È superfluo dire che senza il fardello di palo e pettorina avrebbe vinto la gara a mani basse, anche perché questo tracciato è tra i suoi preferiti e  i magnifici curvoni della pista gli erano particolarmente congeniali, parole sue.

Nello slalom speciale che si è tenuto sempre sulle nevi di Santa Caterina il 6 gennaio ha trionfato l'austriaco Hirscher, davanti a Kristorfessen e al russo Khoroshilov. Gli italiani sono stati abbastanza timidi, con il dodicesimo posto di Gross e il quattordicesimo di Thaler. Moelgg invece è caduto malamente, ma per fortuna senza conseguenze, alla quarta porta.

Il resto della stagione 2016 è cominciato all'insegna dell'incertezza, con caldo e maltempo che hanno portato alla cancellazione del gigante di Adelboden, previsto per il 10 gennaio. Nella località svizzera pioveva e c'era scarsa visibilità il giorno della gara... 

Si è potuto disputare invece, sempre ad Adelboden, lo slalom speciale previsto per il 10. Il podio è stato identico a quello dello slalom di Santa Caterina, a posizioni cambiate però. Kristofrfessen e Hirscher si  sono scambiati le prime posizioni, mentre il russo Khoroshilov è rimasto stabile sul terzo gradino del podio. Gli italiani sono andati leggermente meglio con Gross che ha sfiorato il podio posizionandosi alla fine 5° e Razzoli che si è piazzato al decimo posto.
 

Ora si attende di sapere se il maltempo permetterà al Circo Bianco di vivere uno dei week-end più importanti e prestigiosi della stagione.

Nel fine settimana che verrà sono previsti la super discesa, lo slalom e la combinata di Wengen. Le premesse non sono ottime visto che per ora sono state cancellate le prime due prove cronometrate della discesa sulla mitica Lauberhorn. È stato deciso di preservare il manto nevoso, anche viste le pessime condizioni meteorologiche in attesa di sapere se la gara si potrà disputare. 

Incrociamo le dita!

Parlando di classifiche, nella generale Hirscher ha fatto un deciso balzo in avanti, approfittando delle prove tecniche a lui più congeniali, ma c'è da scommettere che Svindal, meteo permettendo, immagini di rifarsi già questo fine settimana in Svizzera. 

La battaglia punto a punto continuerà fino alla fine?