Nonostante le bizze di questa Indian summer che sembra tenere lontana la neve dalle Alpi, nella conca sopra Aosta, a 1800 metri di quota, lo staff della Società Pila lavora a pieno ritmo e i 480 cannoni sono in azione per regalare a questo attico sopra al capoluogo, un inverno di curve ed emozioni.

Sabato 19 dicembre hanno aperto anche altri due impianti, che hanno permesso al comprensorio di allargarsi verso "sinistra" e verso il segmento meridionale dell’area sciabile.

Le seggiovie Chamolé e Nouva sono andate ad aggiungersi agli altri sei impianti aperti:

1) la telecabina Aosta – Pila
2) la seggiovia Liason
3) il tapis roulant Baby Gorraz
4) la seggiovia Leisse'
5) la funivia Gorraz - Grand Grimod
6) la seggiovia Grimod

In totale sono poco meno di una decina le piste aperte nel comprensorio: blu e rosse, per permettere agli appassionati di non perdere nemmeno una curva. Fra queste, le piste Du Lac, Pre Noir, Baby Gorraz e Liason sono aperte da alcune settimane, mentre sabato scorso si sono aggiunte Chatelaine e Leissé.

La stazione è un work in progress e fino a nuove precipitazioni lo skipass giornaliero costerà 30 euro, 25 euro la mezza giornata.



Per maggiori info: www.pila.it