Giugno è il mese in cui cominciano ad aprire in tutta Italia i bike park per gli appassionati di downhill.

Complice il bel tempo, nelle località sciistiche, i percorsi sono stati preparati in anticipo quest'anno rispetto all'anno scorso. 

Il downhill è uno sport in continua espansione e ci sono ogni anno  molti nuovi praticanti in Italia. Non per forza in tutte le località ci sono solo percorsi estremi. In alcuni bike park infatti i tracciati sono adatti anche a chi pratica enduro e preferisce discese più tecniche e meno spericolate. Tutte le località, hanno poi tracciati adatti ai principianti o offrono giornate di lezione con il maestro per imparare la tecnica di discesa sulle due ruote.

Insomma, le discese in bici stanno diventando una risorsa molto importante per le località sciistiche che hanno modo così di essere molto frequentate anche d'estate.

 

Facciamo un giro tra i migliori bike park d'Italia!

 

1) Sauze d'Oulx, Piemonte

Il park di questa località piemontese è uno dei primi ad essere stati aperti in Italia ed è una vera chicca per gli appassionati. I percorsi sono molto tecnici e si snodano tra boschi di larici e prati di montagna per un dislivello complessivo di più di 1.000 metri! La seggiovia Jouvenceaux – Sarnas - Sportinia serve 13 percorsi, 2 facili, 10 medi e 1 difficile sui quali i rider possono mettere alla prova le proprie capacità di guida lungo single track e toboga, offrendo un dislivello notevole da percorrere. Molte anche le strutture artificiali in legno, come drop e wall ride e in terra, come table e step up. La parte alta del bike park invece, da Sportinia fino a Rocce Nere, è dedicata all'enduro, con 3 percorsi con passaggi tecnici e discese tre le rocce. Senza contare che dalla cima ci si può gettare in picchiata fino al fondo, per una discesa lunghissima che vi lascerà senza fiato. Il bike park di Sauze è perfetto per chi vuole muovere i primi passi in questo sport.

 

2) La Thuile, Valle d'Aosta

La località valdostana di La Thuile ospita un bike park veramente d'eccezione. Qui tra panorami mozzafiato si snodano sentieri e discese molto tecniche e bellissime. Basta dire che l'anno scorso su questi percorsi si è disputata una tappa del Freeride World Tour, per farvi capire di cosa stiamo parlando... I percorsi di discesa non sono adatti a tutti, ma saranno un bel banco di prova per chi questo sport lo pratica già da qualche tempo. Le discese sono molto ripide e ricche di passaggi tecnici, le difficoltà sembrano non finire mai! Oltre a questo però ci sono anche percorsi per tutti, naturalmente, ma i più interessanti sono quelli impegnativi. Il park si sviluppa su un’ampia area che, a partire da quota 2.600 m ai piedi delle creste del Chaz Dura, scende per oltre 1.200 m di dislivello fino al paese di La Thuile. In questa località troverete 220 km di sentieri e itinerari percorribili.  

 

3) Pila, Valle d'Aosta

Il bike park di Pila è uno dei più celebri d'Italia, non solo perché sulle sue discese si disputa, quasi ogni anno, una tappa della Coppa del Mondo di dowhill. Il tracciato su cui si cimentano i migliori discesisti del mondo è lungo 2,6 km ricchi di passaggi tecnici e spericolati. A parte questo troverete 4 percorsi DH e freeride con diverse difficoltà per oltre 10 km di discese. Dalla cima si può scendere fino alla cabinovia di Pila a valle percorrendo un sentiero lungo 15 km. Una discesa infinita, una goduria, un must per gli appassionati.

 

4) Bardonecchia, Piemonte

Il Kona Bike Park di Bardonecchia è un po' il parco giochi preferito di ogni discesista italiano. Due seggiovie e una cabinovia in due aree distinte con diversi percorsi larghi, molto divertenti e perfettamente preparati per un totale di 400 km di sentieri, di diversa difficoltà, compresi tra 1.300 e 3.000 metri. Ce n'è per tutti i gusti, questa località è adatta a chi pratica mtb e cerca percorsi panoramici e pedalabili, o a chi vuole scendere a tutta velocità senza guardarsi troppo intorno e vuole concentrarsi solo sulla discesa. 

 

5) Paganella, Trentino

Il Trentino è la regione italiana della mtb per eccellenza, a Paganella gli appassionati avranno veramente l'imbarazzo della scelta. Basta dire che i sentieri a disposizione coprono un'area di più di 400 km di estensione, adatti a tutti i generi di rider, famiglie, crosscountristi, freerider e discesisti. Il Paganella Bike Park è già aperto dal 1° maggio e offre 4 tracciati e un'area didattica. Ad Andalo è invece in fase di realizzazione un park che aprirà nel mese di settembre 2015. 

 

6) Campo Felice, Abruzzo

Lo Swup Bike Park di Campo Felice, apre i battenti quest'anno il 13 di giugno. Qui ci sono 6 tracciati a disposizione degli appassionati: uno per le gare, uno più tecnico e lento, uno da freeride con rampe e drop e poi c'è la ciliegina sulla torta... la Rock Way, un percorso con 400 metri di curve, ricavato nel letto di un torrente. Una vera chicca! Non manca, ovviamente, un percorso per bambini.

 

7) Livigno, Lombardia

Il migliore park della Lombardia è senza dubbio, il Mottolino Spezialized Bike Park di Livigno, dove tra l'altro si sono tenuti i mondiali di mountain bike nel 2005. Qui ci sono 9 percorsi DH e  13 in totale. Il più facile è, come suggerisce il nome, il Take It Easy, adatto ai principianti o per scaldarsi a inizio giornata. Il più difficile è il Black Eye, per chi ama le piste ripide e scivolose. 

 

8) Plan de Corones, Alto Adige

In Alto Adige segnaliamo il Kronplatz Freeride Bike Park a Plan de Corones, che ha aperto i battenti il 6 giugno. 4 tracciati di vari livelli tecnici, compreso uno di 8 km di lunghezza di difficoltà elevata, adatto ai professionisti.

 

9) Abetone, Toscana

L'Abetone Gravity Park è uno dei migliori park del centro Italia. Qui, sulle piste dove scese con gli sci Zeno Colò, sono stati pensati diversi tracciati per la discesa su due ruote. 5 tracciati per il DH di varia difficoltà con lunghezza variabile tra i 3 e i 6 km. Alcune discese sono veramente impegnative...

 

10) Cimone, Emilia Romagna

Il Cimone Bike Park è diventato col tempo uno dei punti di riferimento per gli appassionati di freeride. Da maggio a settembre da queste parti passano moltissimi rider, basta pensare che ci sono 3 seggiovie, 1 funivia e pulman con carrello portabici, per farvi capire il traffico di biciclette che c'è da queste parti d'estate... I tracciati a disposizione dei discesisti coprono un'area di oltre 70 km, non si deve aggiungere altro per capire che questa località è una di quelle da visitare d'estate se volete divertirvi sulle due ruote.

 

La nostra panoramica finisce qui. Speriamo di avervi invogliato a scoprire nuove località dove praticare il downhill o di avervi stuzzicato a provare questo divertentissimo sport che, attenzione, genera dipendenza.