In provincia di Cuneo ci sono diverse località sciistiche, molto adatte per una vacanza di 3 giorni. Si può sceglierne una dove passare un week-end lungo, oppure cambiare località ogni giorno e provarne diverse, magari proprio nel ponte pasquale che è in arrivo ai primi di aprile. 

In questo angolo del Piemonte, l'innevamento è sempre molto abbondante e le condizioni meteorologiche, visto l'influsso del mare non lontano, sono molto favorevoli. Nelle belle giornate dalle località del cuneese si può ammirare una bella porzione della Alpi. Da questa zona si vede molto bene proprio l'arco alpino con la Pianura Padana ai suoi piedi, si scorge chiaramente la curva che le montagne fanno in corrispondenza più o meno di Torino; una visione altamente suggestiva e particolare che va unita al fatto che dalle località del cuneese si può vedere anche il mare e ammirare da diverse angolazioni una delle montagne più belle e con più storia della Alpi, il Monviso.

 

Un vero e proprio “belvedere” dove, da sud verso est, si può intravedere il mare con in lontananza la Corsica e da ovest verso nord le Alpi Marittime e Cozie e, ancora più lontano, le Alpi Valdostane con il Cervino ed il Rosa che troneggiano sulla Pianura Padana, una visione mozzafiato.  

 

Diversi sono i comprensori che saranno a vostra disposizione, si va da Limone Piemonte, meta turistica molto apprezzata dai piemontesi fino dagli anni settanta, dove ci sono 80 km di piste e 15 impianti, a Mondolè Ski, comprensorio nella zona di Mondovì che comprende le località di Artesina, Prato Nevoso e Frabosa Soprana, che offre 34 impianti di risalita, passando per le più piccole stazioni di Argentera, Crissolo, ai piedi del Monviso, Garessio, al confine con la Liguria e Lurisia, sede anche di una famosa stazione termale.

 

Questa zona del Piemonte è la patria dello Slow Food, fondato a Bra, nel cuneese, ed è quindi di conseguenza una delle capitali italiane del mangiar bene, particolare da non sottovalutare, se sceglierete la provincia di Cuneo per trascorrere una piccola vacanza. Oltre ad andare a caccia di neve, se fossi in voi mi metterei anche a caccia di ottimi ristoranti, giusto completamento di una vacanza come si deve.

 

1° giorno

Se avete scelto di pernottare in uno degli alberghi di Limone Piemonte, allora non dovete perdere tempo e il primo giorno della vostra vacanza potrete trascorrerlo nel comprensorio conosciuto come Limone Piemonte – Riserva Bianca. Questa località dove lo skipass giornaliero costa 33 €, si estende attorno a tre centri nevralgici, la stazione di Limone 1.400, quella di Limonetto a 1.300 metri o quella che parte direttamente dal paese a quota 1.010. Potrete partire da uno di questi tre impianti per cominciare la vostra esplorazione delle piste di Limone che si estendono fino al Colle di Tenda, al confine con la Francia dove si trovano anche diversi forti molto affascinanti da visitare e che rendono il panorama decisamente originale. Il comprensorio è abbastanza esteso e con un po' di fatica e senza troppe pause potrete esplorarlo tutto in una giornata. Da non perdere una discesa sulla pista Cabanaira, una delle piste più difficili d'Italia o una discesa sull'Olimpica. Se siete in gruppo potrete anche sfidarvi sulla pista Pancani attrezzata con delle porte da gigante, il vostro tempo viene cronometrato e compare su un tabellone. Il comprensorio della Riserva Bianca, offre possibilità illimitate anche per gli amanti dell'avventura fuoripista. Alpetta, Pancani, Colle di Tenda sono gli impianti che vi portano più alto nel comprensorio, da qui si può accedere a molti fuoripista o allungare il tragitto per una breve escursione con le pelli di foca per arrivare in cima e cominciare una discesa da emozioni forti che vi riporta fino agli impianti a valle.
 

 WEBCAM IN DIRETTA - STAZIONI SCIISTICHE IN PROVINCIA DI CUNEO


2° giorno

Il secondo giorno potrete invece esplorare il comprensorio di Mondolè Ski, non lontano dalla cittadina di Mondovì. Questo comprensorio è nato in epoca recente dall'unione di tre stazioni sciistiche, Artesina, Prato Nevoso e Frabosa Soprana. Artesina, che si sviluppa ai piedi del Monte Mondolè, offre piste impegnative in quota, in zona Rocca Giardina, e percorsi molto emozionanti per i freerider; Prato Nevoso invece è una località più adatta alle famiglie o ai freestyler, dato che ospita un park decisamente all'avanguardia, il Fiat Snow Park, con halfpipe; Frabosa Soprana invece è collegata con Prato Nevoso e ospita tracciati di varia difficoltà prevalentemente nei boschi. Il comprensorio offre 130 km di piste e lo skipass giornaliero costa 32 €, a Prato Nevoso si scia anche la sera per 13 €.

 

BOLLETTINO NEVE STAZIONI SCIISTICHE IN PROVINCIA DI CUNEO


3° giorno

Il terzo giorno a seconda delle vostre passioni o dei vostri desideri potrete sciare sulle piste di una delle località più piccole del cuneese.

Se amate la neve fresca e i fuoripista dovrete sciare a Argentera o a Crissolo. Argentera che si trova in Alta Valle Stura, al confine con la Francia, è una delle località più famose per il freeride in Piemonte e con i suoi 290 cm di neve in quota e 145 a valle è una delle località con più neve in Italia. 25 km di piste a vostra disposizione, servite da 4 impianti per 1.000 metri di dislivello. I fuoripista più suggestivi partono dal Monte Enchastraye e scendono a valle. Crissolo invece si trova alle pendici del Monviso, la montagna definita il “Re di Pietra”, nel territorio adiacente agli impianti si trova anche, il Pian del Re, dove nasce il fiume Po. In questa località potrete provare l'ebrezza di sciare sui famosi fuoripista che scendono dalle pendici Monviso, in una cornice panoramica veramente unica, 10 sono i km tracciati di fuoripista assistiti. Con tre impianti si raggiunge la sommità del Monte Ghincia Pastour a quota 2.300 m e da si può arrivare a Pian della Regina, il rientro a Crissolo è garantito da un servizio navetta.

Se cercate invece il relax potrete sciare sulle piste della località di Lurisia e poi concludere la giornata nelle locali terme, per sciogliere i muscoli...

Un'altra possibilità può essere quella di sciare mezza giornata e di dedicare l'altra mezza ad una visita delle Langhe, conclusa con una cena in uno dei tanti ottimi ristorante che si trovano in questa zona collinare del basso Piemonte, famosa per i suoi vini e per i suoi prodotti locali. Da Bra, passando per Alba, La Morra, Barolo o Monforte d'Alba c'è solo l'imbarazzo della scelta...

 

Il Cuneese è una zona perfetta per trascorrere una vacanza di 3 giorni. Vi aspettiamo al prossimo ponte vacanziero per altri consigli.