La nuova stagione della Coppa del Mondo di sci è ormai alle porte. Il circo bianco apre i battenti sabato 25 ottobre sulle nevi del ghiacciaio di Sölden con un gigante femminile, il giorno dopo si replica con quello maschile.

La stagione comincerà senza uno dei protagonisti annunciati. Axel Lund Svindal, due volte vincitore della Coppa del Mondo, si è infortunato la scorsa settimana durante una partitella a calcio con i compagni di squadra... Rottura del tendine d'Achille per lui e tempi di recupero incerti. Il rischio è che perda tutta la stagione. La Coppa del Mondo che si apre domenica vedrà gli atleti gareggiare in Finlandia, Canada e Stati Uniti a novembre, dopo l'antipasto austriaco, e ritornerà sulle nevi europee nel mese di dicembre. Francia e Italia si spartiscono il calendario pre natalizio con gare maschili e femminili divise tra Val d'Isere, Courchevel, Val Gardena, Alta Badia e Madonna di Campiglio.

Il calendario è orfano, purtroppo, di uno dei suoi appuntamenti chiave. La discesa libera di Bormio sulla famosa pista Stelvio infatti è stata cancellata dopo la decisione della società che gestisce gli impianti, la Sib, che preferisce non chiudere le piste di gara in un periodo di grande affluenza per il turismo. Una decisione piuttosto incomprensibile, che ha scatenato le ire di albergatori e appassionati. Anche se manca una classica, troverete nel calendario di Coppa del Mondo diversi motivi di interesse. Le gare potranno essere seguite in televisione su Rai Sport o su Eurosport.

 

Eccovi una selezione dei 10 appuntamenti da non perdere della stagione sulla neve: 

1) 25/26 ottobre, gigante, Sölden: il primo appuntamento da non mancare è ovviamente quello con le gare di apertura. Gigante maschile e femminile sulle nevi del ghiacciaio austriaco. Un test importante per vedere a che punto è la preparazione e quali sono i valori in campo per la stagione che sarà. L'anno scorso vinsero Ted Ligety e Lara Gut, due dei dominatori della stagione. Chissà che un atleta azzurro non faccia il colpaccio...

 

2) 29 novembre, discesa libera maschile, Lake Louise: l'anno scorso in Canada, Dominik Paris, ha vinto la gara. Riuscirà a ripetersi?

 

3) 5 dicembre, discesa libera femminile, Lake Louise: in Canada la scorsa stagione Nadia Fanchini ha conquistato uno dei suoi 2 podi stagionali e c'è da scommettere che quest'anno voglia fare ancora meglio. Gara da seguire.

 

4) 19 > 22, un dicembre italiano: un dicembre tutto italiano per la coppa del mondo maschile, Val Gardena, Alta Badia e Madonna di Campiglio. Gare veloci, gigante e slalom speciale. C'è tutto per un week-end lungo pre-natalizio. Sulla Gran Risa, in Alta Badia, Davide Simoncelli ha ottenuto una delle sue due vittorie in carriera in coppa del mondo. Il pendio è uno dei più belli e impegnativi del mondo e su questa pista hanno vinto tutti i grandi della specialità. A Madonna di Campiglio si chiude questa 4 giorni italiana con lo slalom speciale notturno. Una mini finale di coppa del mondo in anticipo, un regalo di Natale perfetto per gli appassionati di sci del nostro paese. Da non perdere.

 

5) 13 gennaio 2015, slalom femminile, Flachau: in Austria grande appuntamento con lo slalom in notturna, sperando che le nostre atlete quest'anno siano in grado di esprimersi ai vertici in questa disciplina.

 

6) 17, 18 gennaio, Cortina d'Ampezzo: il week-end di Cortina è l'unico appuntamento italiano nel calendario della Coppa del Mondo femminile, un classico del circo bianco in rosa.

 

7) 17 gennaio, Wengen, discesa libera: mentre le donne sono in Italia, in contemporanea gli uomini saranno a Wengen, in Svizzera, una delle località regine del circo bianco. Sulla pista del Lauberhorn si disputa la discesa libera più lunga del mondo, 4.480 metri di adrenalina per questa classicissima. Su questo pendio hanno trionfato sia Kristian Ghedina che Christof Innerhofer. Il week-end di Wengen si completa con lo slalom sulla ghiacciatissima Männliche/Jungfrau. Uno dei must della stagione.

 

8) 24 gennaio, Kitzbühel, discesa libera: la discesa libera per eccellenza; sulla Streif si disputa la gara veloce più tecnica e bella del circo bianco maschile. Ogni discesista sogna di vincere qui, Christian Ghedina e Dominik Paris hanno già timbrato il cartellino. Chi sarà il prossimo italiano a vincere sulla mitica pista austriaca?

 

9) 3 > 15 febbraio, Vail / Beaver Creek: a febbraio il circo bianco si concede una pausa, e si va tutti negli Stati Uniti in Colorato per i Mondiali. A Schladming nel 2013, 3 podi per gli azzurri. L'ultima vittoria italiana in un Mondiale è targata Garmisch 2011; in Germania Christof Innerhofer ha vinto il super-G. È ora che qualche atleta italiano raccolga il suo scettro...  

 

10) 18 > 22 marzo, Meribel: la stagione si chiude in Francia a marzo con le finali, per quell'epoca speriamo che qualche atleta italiano sia ancora in lizza per la vittoria nelle coppa di specialità.

Per la classifica generale sarà gara a tre tra Marcel Hirscher, Alex Pinturault e Ted Ligety, visto che mancherà Svindal. In campo femminile se la giocano Anna Fenninger e Lara Gut, dopo il ritiro di Maria Reisch. L'outsider di lusso sarà Linsdey Vonn, sul cui rientro alle gare non c'è però niente di certo. I rumors parlano di dicembre, troppo tardi per poter competere per la coppa generale. L'obiettivo per l'atleta americana tuttavia è quello di tornare al top con calma, senza forzare i tempi, l'atleta statunitense guarda avanti e vuole prepararsi al meglio pensando addirittura all'olimpiade del 2018.

I nostri per la vittoria generale staranno a guardare, mentre cercheranno di competere per buoni e costanti piazzamenti e per qualche acuto nelle gare singole. Sono lontani i tempi in cui gareggiavamo per la generale sia in campo maschile che in campo femminile. In attesa del fenomeno si lavora per buoni risultati di squadra e le premesse per far bene ci sono tutte.

 

Non resta che armarsi di campanacci, vestirsi pesante e gridare: Forza Azzurri!