Skiinfo utilizza i cookies per personalizzare al meglio la vostra navigazione e raccogliere dati statistici. Continuando, si accetta l'uso dei cookies. Clicca qui per maggiori informazioni sulla privacy. Politica privacy
Ok

I top 10 Snowpark in Europa: pronti a saltare?

17th Marzo 2014 | Redazione Skiinfo

Avoriaz - ©© Avoriaz Snowpark

Avoriaz

Copyright: © Avoriaz Snowpark

Come molti appassionati già sanno, ci sono alcuni bellissimi snowpark in Europa. Gli americani hanno sicuramente dei park incredibili, ma in quando abbiamo pensato di recensire i migliori snowpark del nostro continente, abbiamo avuto l’imbarazzo della scelta.
 
Ovviamente uno dei fattori da mettere in conto è che non esiste lo snowpark migliore in assoluto, ma dipende da qual'è il vostro livello e da cosa state cercando.
 
Ad esempio, se siete dei principianti non vi consigliamo Laax per i vostri primi salti – non escludiamo la possibilità che possiate andarci in futuro, sia inteso, Laax è sicuramente tra nostre località preferite. Ma se siete motivati a diventare frequentatori assidui di snowpark, allora meglio dirigersi verso qualcosa di meno imponente e con meno code.
 
Ecco dunque la nostra selezione di alcuni dei migliori snowpark in Europa:
 
 
Località preferita tra gli appassionati, Laax è senza dubbio la patria di alcuni dei park più alla moda d'Europa.
Giusto per riassumere la sua grandezza: ci sono quattro snowpark, un superpipe, un minipipe, una pista di freestyle, e un centro di allenamento freestyle al chiuso interamente attrezzato di jump, rail e rampe coperte di snowflex. Ci sono buche di schiuma in cui tuffarsi e trampolini per provare gli avvitamenti.
Il parco più nuovo, Ils Plauns, è stato completato lo scorso anno e si trova tra il Crap Sogn Gion e la nuova seggiovia a sei posti Alp Dado. E' stato costruito pensando ai livelli intermedi e avanzati, ma è enorme e comprende una grande varietà di ostacoli. Ci sono cinque kicker e 15 ostacoli su una distanza di 550 metri con kicker, rail e box che variano nella misura dal ‘non troppo intimidatorio’ al gigantesco.
Lo Snowpark NoName, 350 metri di lunghezza con due kicker e sei ostacoli, è il più grande halfpipe d'Europa. E allo Snowpark Curnius si trovano 25 ostacoli e la nuova pista pro kicker: 1.000 metri di freestyle puro. C'è un parco per principianti, naturalmente, che dispone di cinque kicker e 10 ostacoli su una distanza di 300 metri, ma data la popolarità di Laax, potrebbe essere troppo difficile considerato il livello di bravura.
Skiinfo ha chiesto al Direttore di Laax Snowparks, Roger Heid, di spiegare il motivo che attira così tanti visitatori alla località: “LAAX è sinonimo di freestyle: lo spirito, la gente, la velocità… Ci piace inventare sempre cose nuove che facciano divertire le persone.
Laax - ©Graubünden

Laax

Copyright: Graubünden

 
 
Mayrhofen riesce a coniugare relax e vibrazioni festaiole in un incantevole villaggio rustico che è rimasto fedele, almeno in termini di architettura, alle sue radici tradizionali tirolesi. Si è anche guadagnato di recente la nomea di essere lo snowpark più caldo in Austria.
Questa reputazione appartiene al Vans Penken Park, che, servito dalla ultraveloce seggiovia Sun-jet, si trova a 2.100 metri e copre sei aree differenti su un intero lato della Action Mountain. Queste aree sono il Kids Park, la Medium Area, l’Advanced Area, la Pro Area e la Fun Area, dove troverete decine di jib, box, tubi e rail su cui misurare i vostri progressi. Altre rinomate caratteristiche del parco sono l’enorme box arcobaleno, la wall ride alla fine del parco, il beastbox multijib e un rail garden che viene riempito di doppi kink, gas pipe e una barra a zig-zag.
Vans Penken Park Mayrhofen - ©Mayrhofner Bergbahnen

Vans Penken Park Mayrhofen

Copyright: Mayrhofner Bergbahnen

 

Parte della scintillante St. Moritz e Corvatsch sono due destinazioni di prima qualità per il freestyle. Il Corviglia Park è dotato di un quarter-pipe e di un jump di 12 metri. Il pipe è tenuto in ottime condizioni grazie a un Pipe Dragon che, come suggerisce il nome, è un’attrezzatura raffinata che garantisce che i lati siano mantenuti super lisci. Ci sono alcuni punti dedicati ai rider intermedi e una pista di 400 metri abbastanza facile, ma nel complesso è un parco e, in generale, una località per sciatori e snowboarder esperti.
Situato nella stazione intermedia di Murtel è il Freestyle Park su Corvatsch. C'è la pista per principianti con quattro kicker e quattro jib, una pista intermedia con tre kicker e sedici jib, e una pista pro con tre kicker. Il parco ha anche un halfpipe alto 7 metri, un airbag e un boardercross.
St. Moritz - Corviglia

St. Moritz - Corviglia

 
 
Località più grande dell’Europa Meridionale e unica nei Pirenei con quattro snowpark e una Freestyle Academy, Grandvalira ha attraversato negli ultimi due anni una fase di significativi miglioramenti, per una spesa totale di sei milioni di euro.
Il più grande snowpark è El Tarter e mentre offre una vasta zona giochi ai rider seri, c'è in ogni caso qualcosa per soddisfare i rider di tutti i livelli.C'è un halfpipe, un wall ride, 10 metri di spine, rampe big-air, enormi jump e airbag. Ci sono tavole a metà altezza, un box a S, un box a C e tanto altro ancora.
I principianti possono fare un assaggio del parco nella zona dedicata a loro piena di rail bassi, box piatti e jump d’allenamento. Per esercitarvi nello stile consigliamo lo Snowpark Xavi a Grandvalira-Grau Roig che accoglie i rider principianti e quelli intermedi.
Half-pipe in Grandvalira - ©Grandvalira Tourism

Half-pipe in Grandvalira

Copyright: Grandvalira Tourism

 
 
Incoronata Migliore Località Europea 2012 ai World Snow Awards e vincitore di numerosi altri premi, Livigno è anche sede di due snowpark di alta qualità. La località è stata tra le prime in Europa a concentrare i propri sforzi sullo sviluppo di spazi creativi per i freestyler e ha ospitato il Burton European Open per i primi tre anni.
Il park principale è il Mottolino Snow Park, che normalmente dispone di quattro lunghe piste kicker per diverse abilità e una pista difficile pro con kicker di 25 metri. Tutti i jump e le piste si ritrovano per la stagione 2013/14 con alcuni extra ultimamente aggiunti. C'è una più ampia scelta sulla pista S per i principianti che possono trovare rail e box di livello adeguato. La pista M , progettata per i rider più esperti, propone nuovi jump, rail e box. La pista L, per saltatori esperti, presenta cinque jump di varie misure passando da 12 ad un massimo di 16 metri. La quarta pista, la XL è dotata di quattro jump in sequenza che iniziano a 18 metri e culminano in un booter da 25 metri. Raggiungere questo livello richiede tantissima pratica e per fortuna Mottolino ha tutte le credenziali per aiutarvi a crescere.
Sull’altro versante della vallata c’è il Carosello 3000, che è più adatto ai rider di livello intermedio/buono. È un parco lungo 1 chilometro che normalmente dispone di tre piste lunghe. Inoltre dispone di tantissimi jib, jump e un airbag per esercitarsi negli atterraggi.
Accanto al Carosello si trova il Boarderzoo – un percorso boardercross concepito per i rider più giovani, ma che anche gli adulti apprezzeranno. Meglio la dignità che il dolore fisico.
Livigno

Livigno

 
 
Skylinepark di Nordpark fa parte di un piccolo gruppo di snowpark che si sono guadagnati la fama di essere “in città”. Ciò significa due cose: primo, il parco è raggiungibile in 20 minuti saltando a bordo della funivia Innsbruck Nordkettenbahn direttamente dal centro di Innsbruck e la posizione dimostra che il parco combina il meglio di due mondi: freestyle di giorno e relax in città di notte. Secondo, un panorama decisamente mozzafiato sulle guglie di Innsbruck.
Il parco in sé è compatto ma progettato in modo da ottimizzare lo spazio. C'è un superpipe lungo 120 metri e alto 5,5 metri, un quarter-pipe e kicker compresi tra i 5 e i 15 metri che sono molto ben tenuti. Degne di nota sono le serate organizzate il venerdì con il parco illuminato e musica a tutto volume.
 

Avoriaz ha un Burton Stash. Cos’è? Solo nel caso in cui non sappiate cosa sia, lo Stash è un’idea di parco creata da Jake Burton e dal rider Craig Kelly. Il loro motto, “il legno è meglio”, riguarda attrezzature, elementi o jib fatti di neve e di legno – in parole povere, tutto semplice e naturale. Non si tratta di piste impeccabili o ostacoli perfetti, ma, naturalmente, tutti i materiali sono arrotondati, per assicurarsi che siano sicuri per il jibbing. Allo Stash di Avoriaz ci sono piste, classificate da 1 a 3, per soddisfare tutti i livelli di abilità e con diversi hit da cima a fondo.
Ai bambini è stato dedicato il Burton Kids Parkway dove potrete trovare versioni in piccolo di rail, box e una pista kicker per i giovanissimi. I rider esperti potranno invece dare spettacolo sul kicker rosso (L) e su quello nero (XL) nel parco per rider di livello avanzato Arare che ha ospitato il Butcher, il Nixon Jib Fest, e l’O’Neill Pro Freestyle, per nominarne solo alcuni. I rider di tutti i livelli possono andare al Chapelle Park, che ha tre piste di kicker e tantissimi jib: tutto viene rimodellato quotidianamente e l’intero parco gode di un’ottima atmosfera.
Avoriaz ha anche trasformato la sua halfpipe in una superpipe che riteniamo eccezionale: la trovate nel centro di Avoriaz!
Avoriaz - ©© Avoriaz Snowpark

Avoriaz

Copyright: © Avoriaz Snowpark

 
 
L'attrazione principale di Flachau è l'incredibile morfologia dello snowpark Absolut Park, che con una lunghezza di oltre 1,5 chilometri è il parco più lungo in Austria. E' diviso in quattro diverse sezioni che vengono riempite con una grande quantità di ostacoli – ognuno dei quali può essere utilizzato in una sola pista. In modo da rendere il tutto più semplice, tutto inizia e finisce presso l'impianto di risalita Absolut Shuttle.
La scorsa stagione (2012/13) è stata aggiunta una nuova pista a cinque kicker per regalare ai rider un’esperienza indimenticabile. Il superpipe che ha le stesse dimensioni di quello usato durante gli X Games è rinomato e tenuto in condizioni immacolate. Al fondo dello snowpark, oltre al Chillhouse dove è possibile trovare una parete da arrampicata e una rampa da skate, c’è anche un’area per principianti con kicker, rail e box più abbordabili. E, ovviamente, l’unico altro Burton Stash in Europa è all’Absolut Park e, inutile dirlo, è favoloso.
 
 
Per quanto tutti i migliori snowpark potranno soddisfare i rider con decine di attrattive, c'è da chiedersi se le località più grandi valgono quanto costano. Prendendo in considerazione la folla, le code e il "blocco" causato ai meno esperti dai talenti estremi che danno spettacolo, un’idea migliore potrebbe essere quella di visitare un villaggio più piccolo e meno affollato.
Piccolo parco con una forma creativa, il Crystal Ground Snowpark è perfetto per i principianti, giovani e meno giovani, che vogliono provare dei salti e superare alcuni ostacoli. Lo snowpark si trova nella valle Kleinwalseral, ed è servito dall’impianto Kessler Lift. Dopo una giornata di allenamento faticoso, i rider possono rilassarsi nel solarium nella parte bassa del parco.
 
 
Una destinazione che ha panorami mozzafiato è il White Elements Pro Park a Grindelwald. Lo snowpark, circa 800 metri di lunghezza, è servito dall’impianto Bärgelegg ed ha come sfondo spettacolare la parete nord dell'Eiger. Per la stagione 2013/14 il parco è stato riprogettato per consentire ai rider di usufruire della vasta scelta di ostacoli dall'inizio alla fine. Ci sono booter lunghi 25 metri, oltre che rail e bonk, mentre una piccola area di jib per i bambini davanti al rifugio Bärgelegg è attualmente in lavorazione. Per un corso di sci-cross adatto a tutti i livelli di abilità – c’è davvero un’ampia scelta – è possibile usare la seggiovia Schilt.
 
 
Cosa significa?
Il lessico freestyle può creare confusione. Ecco un glossario per decifrarlo:
  • Jump: Un’attrezzatura di 2-30 metri dal decollo all'atterraggio, a volte fatto di neve o, nei casi più grandi, rialzi coperti di neve. Regolarmente chiamati kicker, booter (se sono realmente grandi) o “cheese wedges”.
  • Jib: Andare con la tavola su qualunque materiale che non sia la neve, ad esempio, ceppi d’albero, tavoli da picnic, ringhiere, tetti, panchine, bidoni – letteralmente tutto. Può anche essere usato come aggettivo o verbo. 
  • Rail: I rider e gli sciatori amano scivolare e i rail (tubi) sono fatti per questo. 
  • Funbox: Struttura di plastica o di metallo più larga alla base e in quanto tale una versione più semplice della ringhiera.
  • Rainbow Box: Una struttura con una gobba simile a un arcobaleno. Può anche riferirsi a un rail.
  • S-Box: Struttura con una forma a S.
  • Kink: un cambio repentino di angolo, ad esempio un rail piatto che si piega e che diventa di nuovo piatto è un kink. Può anche riferirsi a un box.
  • Tavolo da picnic o panchina: si descrivono da soli – ottimi per fare slide.
  • Table-top Jump: La parte piatta del jump tra il decollo e l’atterraggio. 
  • Gap: Un jump con uno spazio tra il decollo e l’atterraggio, il contrario di un table-top.
  • Halfpipe: Due pareti concave una di fronte all’altra, che somigliano a mezzo cilindro, ognuna delle quali ha un bordo verticale.
  • Quarterpipe: Un lato dell’halfpipe.
  • Superpipe: Grande halfpipe, alto oltre 5 metri ma generalmente intorno ai 6 metri, che richiede parecchia manutenzione.
 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

Pubblicità

Ricevi notizie da Skiinfo

Ricevi i bollettini neve, le previsioni meteo e le informazioni delle tue stazioni sciistiche preferite. Inzia qui...

Pubblicità