Skiinfo utilizza i cookies per personalizzare al meglio la vostra navigazione e raccogliere dati statistici. Continuando, si accetta l'uso dei cookies. Clicca qui per maggiori informazioni sulla privacy. Politica privacy
Ok

Le 10 località sciistiche più pittoresche del mondo

17th Marzo 2017 | Redazione Skiinfo

Wengen - ©Wenger-Lauberhorn

Wengen

Copyright: Wenger-Lauberhorn

Le località sciistiche di montagna non sono tutti tranquilli paesini da favola, spesso sono città di cemento appositamente costruite per essere adibite a stazioni sciistiche. Ma se siete alla ricerca del quadro perfetto, fatto di paesaggi innevati, scorci suggestivi, pendii alberati...eccovi le 10 località sciistiche più pittoresche.

 

Alpbach, Austria

Alpbach in passato ha vinto un referendum televisivo nel 1983 che lo ha eletto il più bel paese in Austria... Sappiamo cosa state pensando – 1983? Nonostante gli anni merita ancora questo titolo, che conserva a pieni voti: la località è stupenda. Situata su un altopiano soleggiato, a 1000 metri sul livello del mare e con le Alpi a fare da splendida cornice, ci sono moltissimi graziosi chalet di legno sparsi nel mezzo di una montagna che si innalza dolcemente.

Skiinfo ha chiesto al Marketing Manager Michael Mairhofer di descrivere le ragioni per cui Alpbach si distingue: “Beh, direi che il paese di Alpbach è unico in Austria grazie alla sua architettura uniforme, tutte le costruzioni sono rivestite in legno dal primo piano incluso il balcone – è questo il motivo per cui è stato votato il paese più bello in Austria.”

Alpbach è l’ideale per i principianti che troveranno perfette distese alla base della montagna e immense piste nella zona Skiweg. Dal comprensorio sciistico principale si può accedere a deliziosi pendii alberati. Gli sciatori più esperti hanno una piccola ma dignitosa zona da esplorare e i percorsi consigliati sono quelli da Loderstein fino alla stazione della funivia e le piste intorno al Wiedersbergerhorn.

 

 

Alpbach in Austria

Copyright: Alpbach Tourism

 

Kitzbuhel, Austria

Nota come "la cittadina del camoscio", Kitzbuhel è un borgo medievale con strade acciottolate e un insieme pittoresco di negozi e bar – se si cerca la perfezione non si può trovare di meglio. Gli alloggi puntano ad essere di alto livello e Kitz ha la fama di attrarre gente ricca e famosa, ma è tuttavia possibile trovare appartamenti anche di fascia media.

La località attira orde di folla durante la famigerata Hahnenkamm, Coppa del Mondo di discesa libera, le cui piste vengono bagnate con acqua dal personale addetto per renderle più difficili. Si conquista legittimamente la sua reputazione come una delle gare più impegnative al mondo. Inoltre l'area comprende i paesi vicini di Kirchberg e Jochberg, così come un’area separata, il Kitzbüheler Horn.

 

Hahnenkammbahn Kitzbuehel. Credit Bernhard Spoettl

 

Saas Fee, Svizzera

Inserito tra 13 dominanti picchi alti 4000 metri, la Perla delle Alpi Saas Fee è un bellissimo paesino tradizionale svizzero che offre spettacolari vedute dal sapore Himalayano. Il centro del paese è zona pedonale con l'eccezione dei veicoli elettrici, e quindi il rumore è ridotto al minimo e le stradine sono piene di negozi, bar e caffè. La località è riuscita a mantenere l’aspetto di un borgo autentico e in giro per il paese vi sono diverse stalle – è così pittoresco da essere stato scelto come location per il video musicale della canzone Last Christmas dal gruppo Wham! negli anni ’80.

Per quanto riguarda la garanzia della neve, Saas-Fee è ad alta quota, con molti dei suoi pendii oltre 2500 metri, il che significa che la neve è quasi assicurata. È una località ideale per i principianti che possono accedere a facili pendii nella zona inferiore, media e in cima alla montagna. Anche gli sciatori di livello intermedio troveranno pane per i loro denti, mentre gli esperti noteranno la carenza di piste impegnative.

La vita notturna è vivace e il Popcorn Bar è particolarmente popolare – ha persino ricevuto un MTV Bar Award. Si trova all'interno dell'hotel a cinque stelle Ferienart sulla via principale.

 

Saas Fee, Switzerland. Saas-Fee Tourismus

 

WengenSvizzera

Arroccato su una montagna sopra la Valle di Lauterbrunnen, Wengen è un tranquillo paesino svizzero che in realtà è stata una delle prime località sciistiche costruite appositamente. Come tale, le possibili sistemazioni sono in grandi alberghi di epoca vittoriana e il servizio, come ci si aspetterebbe da una località svizzera, è impeccabile. Per raggiungere Wengen, i visitatori devono salire a bordo del treno a cremagliera che ricorda il viaggio sull’Espresso per Hogwart verso una terra magica.

L’area sciistica è collegata con la vicina Grindelwald e i panorami lasciano a bocca aperta; vi troverete a sciare sotto le impressionanti vette dell’Eiger, dello Jungfrau e del Monch. Il paesino in sé è piccolo, meno di un chilometro in lunghezza, ma estremamente accogliente e ospitale.  

 

Ferrovia Wengen. Credit Wenger-Lauberhorn

 

Megeve, Francia

L’elegante Megève è stata progettata come località sciistica negli anni ’20 dalla Baronessa Noémie de Rothschild che voleva creare la versione tutta francese di St. Moritz. La località, un borgo medievale alla base del Monte Bianco, divenne talmente celebre che, a partire dagli anni ’50, fu rinominata da Jean Cocteau “il 21° arrondissement di Parigi”.

Naturalmente, la località si è parecchio ampliata da allora, ma le sue stradine acciottolate e le sue case coloniche sono rimaste identiche. È un luogo elegante, chic e rilassante, con una chiesa del XIII secolo e una pista di pattinaggio all'aperto ad abbellire la caratteristica piazza centrale. Ci sono parecchi ottimi ristoranti, molti dei quali stellati Michelin, e numerosi caffè chic. Gli acquirenti sono estremamente soddisfatti dalla vasta scelta di boutique di fascia alta. I modi per trascorrere del tempo libero ed i locali after-ski sono molto raffinati e James Bond non si sentirebbe di certo fuori luogo qui.

 

Megeve, Francia. Credit Fanny B

Copyright: Fanny B

 

Cortina d’Ampezzo, Italia

Situata nella regione Veneto in Italia, a sole due ore da Venezia, Cortina d’Ampezzo ha diverse qualità ma il suo asso nella manica è indubbiamente il panorama mozzafiato delle Dolomiti che la circondano. Le immense rocce calcaree dolomitiche che superano i 3000 metri e che gradualmente diventano rosso-arancio regalano alla località una bellezza unica. Un ulteriore vantaggio è la posizione degli impianti di risalita che si trovano al di sopra di uno strapiombo di 300 metri e fanno da garanzia alla qualità dello sci in zona.

Cortina è una grande cittadina piena di vivaci ristoranti, bar e negozi esclusivi.

 

Dolomiti, Cortina

 

Zermatt, Svizzera

“Incredibile… ma anche costosa” sono aggettivi che spesso vanno di pari passo con Zermatt, e se ne possono aggiungere altri... Splendida, magnifica, ricca di fascino alpino.

Enorme. Non certo il classico paesino da favola come è talvolta descritto – sebbene ci siano secolari chalet in legno (così come alberghi sorprendentemente moderni – una vacanza in entrambe le sistemazioni sarebbe perfetta).

Dovrebbe essere sulla lista dei desideri di ogni grande sciatore innamorato dei paesaggi da favola: carrozze trainate da cavalli sono uno spettacolo quotidiano.

Oh sì, e il cappello di Gandalf – una versione reale ed enorme che incombe in tutta la sua gloria a forma di piramide sopra il mega-villaggio. Conosciuto anche come il Cervino.

Per quanto riguarda lo sci, ci sono moltissime piste rosse impegnative e alcune piste nere tecniche, ma gli esperti avranno occhi solo per lo Stockhorn.

 

Il Matterhorn visto dalle piste di Zermatt

 

Adelboden, Svizzera

Nascosto in fondo ad una strada di montagna, Adelboden è stato a lungo tenuto segreto. È affascinante perché la vita contadina è ancora molto visibile e, arrivata l'estate, il maestro di sci probabilmente svestirà tuta e guanti e pascolerà le sue mucche. L'architettura è composta da costruzioni in legno scuro in stile chalet con persiane dipinte di rosso e verde, mentre la piazza ospita una graziosa chiesa di paese con incantevoli vetrate. Ci sono cinque aree da sci per le famiglie per un totale di 210 chilometri di piste. 

Camini innevati ad Adelboden. Photopress / Adelboden

 

Deer Valley, USA

La pittoresca Deer Valley è stata eletta l'area sciistica top negli Stati Uniti per cinque anni consecutivi (Ski Magazine) e non c'è certo da stupirsi data l’ampiezza della zona. Ci sono sei montagne con diverse altezze che variano da 2400 metri (Bald Eagle Mountain) a 2900 metri (Empire). La neve è leggera e asciutta – il tipo di polvere tipico dello Utah. La Deer Valley non deluderà gli sciatori esperti che potranno sperimentare il loro coraggio su tre famose piste olimpiche: Champion, Know You Didn't e White Owl. Il cibo e il tempo libero sono di lusso e i prezzi molto cari.

 

Credit Deer Valley Resort

Copyright: Deer Valley Resort

 

Niseko, Giappone

Con la fama di essere una delle migliori località sciistiche in tutto il mondo, Niseko offre anche una vista spettacolare del Monte Yotei. I terreni fuori pista e le distese immense facilmente raggiungibili sono eccellenti, e le betulle argentate tra le quali sciare sono uniche nella zona. A differenza di molte altre località giapponesi, Niseko riesce a combinare lo sci alpino e quello tra gli alberi. Le basse temperature e il basso livello di umidità creano la famosa neve leggera e la polvere asciutta. Niseko è adatto a tutte le abilità ed è particolarmente allettante per gli sciatori esperti e per i rider. Anche il tempo libero è esclusivo e lo si passa di solito alle terme tradizionali all'aperto. 

Niseko, Giappone. Credit Rob Freeman@Skiwrite

Copyright: Rob Freeman@Skiwrite

 

 

Pubblicità

Pubblicità

Galleria foto

Ricevi notizie da Skiinfo

Ricevi i bollettini neve, le previsioni meteo e le informazioni delle tue stazioni sciistiche preferite. Inzia qui...

Pubblicità