Sciare col sole è tutta un’altra cosa: l’ultimo weekend ci ha finalmente ricordato come sia piacevole avere sole e cieli azzurri. Ed il richiamo irresistibile ha creato anche code agli impianti ed al rientro, in particolare domenica, dopo diversi weekend di astinenza forzata. Per l’imminente ponte di Carnevale la situazione sarà tutto sommato discreta, con una buona dose di freddo in quota e nuove nevicate in arrivo, che questa volta coinvolgeranno anche il centro-sud fino alle quote medie.

► WEBCAM IN DIRETTA DALLE STAZIONI SCIISTICHE



UNO SGUARDO SULLE ALPI

Le giornate si allungano ed il sole, quando c’è, mette voglia di restare in pista anche oltre l’orario di chiusura, che nella maggior parte delle stazioni risulta inadeguato rispetto all’orario del tramonto. Alcune notti serene consecutive e molto fredde hanno finalmente reso possibile l’assestamento della neve, eliminando in molti casi le fastidiose gobbe di neve pesante. Peccato solo che si sia dovuto attendere fine febbraio per ritrovare condizioni così positive e che stia nevicando di nuovo, sebbene gli apporti siano inferiori rispetto alle nevicate eccezionali degli ultimi due mesi.

► BOLLETTINI NEVE AGGIORNATI
 


UNO SGUARDO SUGLI APPENNINI

Provvidenziale il raffreddamento avvenuto in Appennino dove, in alcuni comprensori si sono rivisti i cannoni all’opera per tentare di allungare la stagione. Restano però aperte solo le stazioni principali, con grandi sforzi da parte dei gestori. Ciò implica anche una concentrazione di sciatori nelle poche località a disposizione, con inevitabili code durante il weekend. Le prospettive a breve termine sono comunque incoraggianti: il freddo, almeno di notte, è tornato e, come vedremo di seguito, sono in arrivo anche le nevicate.

► FOTO GALLERY ULTIME NEVICATE
 


VERSO IL WEEKEND E OLTRE: PREVISIONI
 

Benché sia stata una stagione complessivamente mite, c’è da dire che, almeno sulle Alpi, non sono intervenute scaldate di matrice africana come avveniva durante le passate stagioni. Le temperature notturne molti gradi sotto le zero pongono le basi per un marzo che avrà ancora molte soddisfazioni da regalare, sempre che le nubi lascino spazio a qualche giornata soleggiata.

La marcia verso il weekend sarà all’insegna della spiccata variabilità, con un giovedì moderatamente perturbato ed un venerdì che andrà peggiorando col passare delle ore. Il nord-ovest estremo farà appena in tempo a liberarsi dalle nubi prima che il weekend cominci, con ampi spazi sereni già da sabato mattina. Più chiusi i cieli delle Alpi Centrali e sul nord-est con nevicate residue. Domenica situazione decisamente migliore, con nubi solo nord-est in via di allontanamento, mentre sulle restanti regioni sarà una bella giornata di sole.

In Appennino la situazione sarà meteorologicamente simile, con le nubi che insisteranno sui rilievi nella giornata di sabato, il che non è poi una notizia così negativa dato che nevicherà anche sotto i 1000 metri sui settori settentrionali e sopra i 1200 a sud. Da domenica si avrà un generale miglioramento ma in un contesto comunque teso alla variabilità, con possibili locali rovesci nevosi. Lunedì di nuovo capriccioso, mentre il martedì grasso sarà la giornata migliore del periodo.