DIAVOLEZZA - LAGALB

Salendo da Tirano in auto o col famoso trenino rosso, si supera il passo Bernina e ci si trova in una zona remota, selvaggia, oltre i 2000 metri di quota, tanto che la vegetazione è praticamente assente. Non ci sono centri abitati ma solo due grandi telecabine che servono i due versanti di questa valle. Sul versante orientale, con un solo balzo, è possibile raggiungere il Piz Lagalb a 2959 metri: panorama eccezionale sulla valle e lago di Poschiavo, passo Bernina e le cime confinali. Da qui partono 3 piste da oltre 800 metri di dislivello ciascuna, sempre ottimamente innevate.

Per i patiti di fuoripista c’è invece la possibilità di scendere sul versante opposto intraprendendo il tour verso La Rösa: un km secco di dislivello in neve non battuta.

Opposto al Lagalb c’è il versante occidentale del Diavolezza: anche in questo caso basta una sola telecabina per catapultarsi a 2978 metri di quota e trovarsi davanti ad uno scenario senza eguali: il Piz Bernina, il Piz Scerscen ed il Piz Palù sono proprio davanti a noi, vicinissimi, con le loro cime intorno ai 4000 metri.

A separarli da noi c’è solo un vasto ghiacciaio, che è anche il punto di partenza per un’escursione fuoripista alla portata anche degli sciatori intermedi: è il tour del Morteratsch, una discesa non battuta di 10km ma ben segnalata, che si sviluppa interamente su ghiacciaio, vedendo da vicino i crepacci che ne formano il tratto finale. Giunti al termine, si torna alla base della telecabina in treno, che è incluso nello skipass.

Chi non aspira all’ebbrezza dell’itinerario fuoripista può invece cimentarsi sulle piste battute che scendono alla base: “rosse” e “nere” si intrecciano coprendo quasi 1000 metri di dislivello. Una seggiovia permette inoltre di sciare rimanendo nel nevaio sommitale che un tempo ospitava lo sci estivo. Oggi tale attività non esiste più ma è comunque possibile sciare da ottobre a fine maggio.

 

✓ PERCHE' SI': si scia per 8 mesi all’anno su quasi 1km di dislivello grazie a neve abbondante e di buona qualità.

✕ PERCHE' NO: numero di piste limitato.

 

Ed ecco gli altri 2 motivi per sciare in Engadina...