Ecco una selezione delle destinazioni più trendy del momento, dove fare colazione all’alba. Prima o subito dopo la vostra prima discesa sulla neve fresca e intonsa!

1. TRENTINO SKI SUNRISE
Cosa chiedere di più, quando i sapori del territorio sposano il mondo della neve. Così il Trentino offre la possibilità - con l’evento Trentino Ski Sunrise - di gustare una ricca colazione in un rifugio in quota mentre si ammirano le prime luci del mattino. E quale modo migliore per prepararsi ad un'emozionante discesa o ad una suggestiva camminata sulla neve? Le prime luci dell’alba, l’aria frizzante, la neve immacolata e un incantevole paesaggio alpino saranno abbinati ad una ricca colazione, dolce e salata, con i sapori tradizionali locali, da consumarsi in uno dei numerosi rifugi del territorio. Ogni sabato, dall'11 gennaio al 22 marzo 2014, gli amanti dello sci e della montagna potranno aderire all'iniziativa, grazie ad un'apertura degli impianti di risalita anticipata appositamente di qualche ora. Gli appuntamenti si terranno il sabato mattina, ogni volta in una diversa località sciistica del Trentino che aderisce al progetto: prima tappa sarà rappresentata da una ricca colazione in rifugio, a base di latte, yogurt, pane fresco, mele, miele, salumi, formaggi, uova, dolci ed altre ricette tradizionali, con la possibile partecipazione dei produttori e poi tutti in pista, in compagnia dei maestri di sci.
 

2. ALTA BADIA
In Alta Badia la colazione tra le vette delle Dolomiti si fa al Rifugio Col Alt a Corvara ogni martedì (25 Euro) e al rifugio Las Vegas a San Cassiano tutti i giorni (20 Euro). La colazione con prodotti genuini dell’Alto Adige viene organizzata, grazie alla salita con il gatto delle nevi. Oltre a latte, formaggi e marmellate anche speck e miele. Ingredienti ideali per lo sciatore. E poi prima che aprano gli impianti, tutti in pista.
 

3. SERFAUS, AUSTRIA
Chi prima arriva, meglio si accomoda. E così fino al 15 aprile 2014, si può provare l’esperienza del Sunrise Hexensee. Ogni martedì partenza con il Masner Express fino al Hexenseehütte. La vista vi delizierà e la colazione che vi aspetta, vi ripagherà della levataccia.  Prezzi 69 Euro. Minimo 5 persone, massimo 17.
 

4. MADONNA DI CAMPIGLIO
Il 22 febbraio a Madonna di Campiglio ci si ritrova alle sette del mattino per l’incontro con l’alba dolomitica. Sciata inedita seguita da colazione a base di prodotti tipici trentini sul Monte Spinale alle prime luci dell’alba. La sciata è in compagnia dei maestri di sci di Madonna di Campiglio, e si può scegliere tra le rosse Spinale Diretta o la Fortini con la blu Grotte. E poi si risale in quota per gustare una prelibata colazione presso lo Chalet Fiat: a 2.100 metri di quota per deliziarsi tra yogurt biologico, pane fresco e marmellata di piccoli frutti, croissant e latte fresco di montagna, genuini salumi misti e formaggio di malga. Acquolina in bocca?
 

5. ANDALO.
Anche Andalo si dedica allo sci alle prime luci dell’alba. Ci si ritrova alle 6.00 alla partenza delle cabinovia Andalo – Doss Pelà, davanti alle casse. Arrivo alle 7.00 in cima alla Paganella. Dalle 7.00 alle 8.00 il Rifugio La Roda vi prepara tutto il necessario per affrontare una lunga e splendida giornata sulle piste della Paganella: prodotti sani e genuini e ricette della tradizione: dalle uova, ai formaggi, ai salumi e pane fatto ‘in casa’ e torte della tradizioni locale. E alle 8.15, tutti pronti per scendere. Una volta arrivati a valle, potete anche sempre tornare a dormire.. o ributtarvi sulle piste del carossello paganella Ski. Oppure tirare fino a mezza mattina e poi unirsi all’aperitivo  e degustare lo spumante di Dorigati e dell'Az. Agr. Cesconi.
 

E LA COLAZIONE IDEALE DELLO SCIATORE?
Lo sci anche se ‘in apparenza’ sembra uno sport poco faticoso, in realtà richiede molta energia e comporta un grosso dispensio di calorie e di sforzo fisico. Importante non sottovalutare la prima colazione. Zuccheri, ovvero i carboidrati, proteine e limitare sicuramente i grassi che rendendo laborioso il processo digestivo e appesantiscono. Ecco gli ingredienti che vi faranno vivere bene la giornata sugli sci, senza cedere a stanchezza e avere i riflessi meno pronti. E che sia un giusto mix tra il dolce e il salato. Inoltre, vietato abbuffarsi, e mai scendere in pista senza una buona colazione, ecco alcuni alimenti consigliati:

-       Latte;

-       Fette biscottate e paste dolci, o biscotti (meglio integrali);

-       Marmellata e miele con pane;

-       Yogurt magro;

-       Prosciutto magro, bresaola;

-       Ricotta e formaggi in generale;

-       Spremuta d’arancia fresca;

-       Un frutto.