Sicuramente è più facile sciare in pista che guidare sulla neve, ma con qualche accorgimento la vostra vacanza in montagna si può allegerire di tante preoccupazioni e inconvenienti legati alle condizioni della strada, al ghiaccio e in generale alla stagione invernale in alta quota e alle basse temperature. Guidare prudenti per la visibilità ridotta e della scarsa aderenza, è già un buon inizio.

L’ideale sarebbe utilizzare l’auto il meno possibile, ma in ogni caso per chi si metterà in viaggio verso le stazioni sciistiche, ecco un mini ABC di consigli utili
 

► ATTREZZATURA INVERNALE: assicurarsi l’utilizzo di pneumatici invernali e di avere con se le catene da neve (obbligatorie su molte strade in Italia dal 15 novembre). I vari pneumatici da neve o gomme termiche, fanno la differenza in termini di aderenza. Mentre per quando riguarda le catene - assicuratevi che siano omologate -, provate a montarle prima a casa, così da trovarvi un pochino preparati all’evenienza. Ricordatevi inoltre che le catene non funzionano su ghiaccio, e che le gomme larghe slittano di più. Utili anche gli ‘spider’ ma hanno un costo notevole in confronto alle catene.
 

► BENZINA: meglio viaggiare con il serbatoio pieno. Se restate bloccati dovrete utilizzare il riscaldamento, inoltre un serbatoio vuoto può creare condense di acqua.


► CONTROLLI
: dalla batteria, ai tergicristalli, dall’impianto di raffredamento ai controlli elettronici, come il controllo di trazione. Infatti su superfici ghiacciate o sulla neve fresca l’ABS può allungare la direzione di frenata. I controlli elettronici è meglio disattivarli in caso ci si ritrovi bloccati nella neve, per provare ad uscire in retromarcia o in seconda, senza utilizzare l’antislittamento. Una volta ripartiti, il controllo di trazione va riattivato.


► CURVE
: non accelerare in curva. Fare una curva con la marcia funziona meglio se c’è neve alta e sulle strade ghiacciate. Se l’auto non curva o fa la curva troppo ampia, lasciate delicatamente l’acceleratore.


► DISCESE
: Ridurre la velocità, utilizzare una marcia bassa cercando di evitare di usare i freni. Lasciare il maggior spazio possibile tra voi e l'auto di fronte

► DISTANZE: la distanza di sicurezza è fondamentale, ricordando che in caso di frenata serve il doppio ma anche il triplo della distanza usuale.


► ESERCITAZIONI
: per prendere confidenza con la neve, si raccomanda di fare qualche prova su un parcheggio innevato e vuoto, meglio se in compagnia di una persona più esperta. Provate a 30, 40 chilometri all’ora con qualche sterzata decisa, accelerando e non. Appena le ruote cominciano a slittare, togliete il piede dal gas/acceleratore. Se la coda della macchina comincia a perdere aderenza, girate il volante dal lato opposto al lato in cui l’auto sta sbandando (controsterzo) per poi raddrizzarlo per riprendere subito il controllo della guida.


► FRENO A MANO
: meglio inserire una marcia bassa e non tirare il freno a mano in caso di parcheggio, per evitare un possibile congelamento del freno di stazionamento.


► FUORISTRADA
: ricordatevi che in discesa l’inerzia di un SUV è troppo elevata, e che anche i 4x4 hanno l’obbligo di catene.


► GHIACCIO:
il ghiaccio è ancora più scivoloso e pericoloso della neve. La neve battuta è più pericolosa della neve fresca, perchè crea una patina di ghiaccio.


► LUCI
: meglio tenere sempre le luci accese per essere più visibili.


► MOTORE
: le auto in cui il motore non è posizionato sopra le ruote motrici sono svantaggiati sulla neve.


► NEVE
: la neve ai lati della strada riduce la carreggiata. Prestate attenzione alle fermate improvvie dei camion che passano il sale e degli spazzane. Guidare sulla neve alta e fresca è facile da superare se soffice, ma ricordatevi che la neve vecchia e pressata, diventa dura e può creare molti più problemi. Rimuovete sempre la neve dalla macchina e assicuratevi di viaggiare con una pala (pieghevole ancora meglio), e guanti. Anche uno spray e il raschietto possono essere utili a portata di mano per liberare il parabrezza nel caso di gelo.


► PARCHEGGIO
: se la macchina è rimasta bloccata dalla neve, meglio andare avanti e indietro più volte (prima-retro). E se è stata parcheggiata in salita, meglio lasciare la macchina con le ruote motrici verso il basso, l’aderenza in questo caso è migliore. Evitate di parcheggiare in maniera ‘selvaggia’in presenza di cumuli di neve ammonticchiati. 


► PRESSIONE GOMME
: con il freddo la pressione delle gomme diminuisce. In caso di difficoltà, si può provare a sgonfiare un po’ le gomme, per assicurare una maggiore presa a terra.


► TECNICA:
sulla neve meglio guidare dolcemente. Guidate con calma, evitando sterzate o frenate brusche. In ogni caso meglio moderare le frenate, o addirittura meglio evitare o aggirare l’ostacolo, se possibile. E anche se la neve sulla strada è bagnata, ci possono essere sempre tratti di ghiaccio. Se ne avete la possibilità testate l’aderenza tramite una frenata in un luogo senza rischio. E assicuratevi sempre delle condizioni del manto stradale. Ciò vi farà rendere conto delle condizioni della strada. Se vi accorgete che le condizioni cambiano, ripetere il test in condizioni di sicurezza, ad un segnale di stop o su una strada deserta. Conoscere le condizioni del manto stradale aiuterà a prendere le giuste decisioni mentre si è alla guida. 


► VELOCITA'
: meglio mantenere una velocità costante e guidare utilizzando marce alte a bassi regimi. Moderate la velocità per evitare tamponamenti. Velocità ridottissime sono estremamente necessarie nelle curve cieche. Le auto a motore diesel si prestano meglio alla guida sulla neve, perchè meno ‘scattose’.


Ultimo ma non meno importante: prima di partire controllate il meteo.