Durante l'estate molte stazioni sciistiche ne approfittano per portare avanti molti lavori in vista dell'inverno. Mentre noi eravamo stesi al sole, chi al mare e chi in montagna, i grandi cantieri "sulla neve" si sono messi all’opera per garantire che tutto sia pronto per la nuova stagione invernale, lavori che hanno interessato soprattutto le infrastrutture.
 
Nuove ovovie, seggiovie e collegamenti per tutti. Eccone alcuni che iniziamo a segnalare.
 
1. Ovovia Dantercepies, Val Gardena
Tra le novità della prossima stagione, in Val Gardena, la nuova ovovia Dantercepies, che da Selva porta a Passo Gardena, con cabine da 10 posti seduti; inoltre, la capacità delle cabine di trasportare 3.000 persone all’ora assicurerà un accesso più veloce al Sellaronda. L’ovovia Dantercepies avrà anche le stazioni a monte e a valle completamente rinnovate e una stazione intermedia di nuovissima creazione. 
 
2. Seggiovia quattroposti Orsa Maggiore, Abruzzo
Nuovi impianti anche in Abruzzo. Una nuova seggiovia a Pescasseroli e il collegamento tra Passo Lanciano e Maielletta che potranno diventare un’unica stazione sciistica tutta collegata ‘sci ai piedi’. In particolare a Pescasseroli si tratta di una seggiovia quadriposto dal nome Orsa Maggiore.
 
3. Sei posti per Rinneralm, Bolzano
Fa parte del progetto di rinnovamento degli impianti di Racines (Bolzano), la costruzione di una nuova seggiovia esaposto Rinneralm che va a sostituire la quadriposto. Il nuovo impianto avrà una copertura antivento con una portata oraria di 2400 persone per ora, per una velocità di 5 metri per secondo. Nel nuovo progetto, un occhio di riguardo ai bambini: per semplificare la salita è stato progettato un tappeto di allineamento sollevabile di 10 centimetri, appunto per favorire la salita dei bambini. I 55 seggiolini saranno dotati del ‘kid-stop’ in modo da ridurre la distanza tra la barra di sicurezza e il sedile evitando così ai bambini di scivolare.
 
4. Comodamente in sei con la Cordela-Montesel, Monte Bondone
Sul Monte Bondone la stagione 2013/2014 vede la Cordela-Montesel, la nuova seggiovia esaposto ad agganciamento automatico che andrà a sostituire le vecchie seggiovie a due posti. Rimane identico il tracciato e la stazione di partenza, mentre la stazione di arrivo sarà spostata di qualche metro. Con la nuova seggiovia, si riducono a metà I tempi di percorrenza per una portata oraria di 2200 persone all’ora.
 
5. Monna dell’Orso, la piccola chicca di Monte Livata, Roma
E dopo un’attesa di oltre cinque anni, finalmente arriva la nuova…nel comprensorio di Monte Livata. La Monna dell’Orso, in zona Subiaco, Roma, vedrà la piccola stazione sciistica rinnovata grazie alla nuova seggiovia ad agganciamento fisso da quattro posti. Pronti a sciare nella ‘capitale’?