L’estate è ancora a pieno ritmo nelle nostre vite e nei nostri diari, molti di noi stanno assaporando una montagna ‘fuori stagione’ e ammirandone i vari colori e le diversità di attività sportive. La montagna d’estate anche per scoprire dove voler tornare appena la neve ci terrà compagnia. Le Dolomiti per esempio, con tutte le sue passeggiate, trekking e escursioni a piedi e in mountain bike. La zona del Passo San Pellegrino-Falcade si presta ad un’estate meravigliosa e ci regala splendidi panorami. E a seguito di alcuni progetti di grande successo, continua l’opera di ripristino di punti panoramici. 
 
Già la scorsa estate lungo il sentiero che porta a Cima Juribrutto, sono stati ripristinati due interessanti punti di osservazione attrezzati con panchine e pannelli informative, con descrizione geologica. Due suggestivi balconi panoramici, realizzati interamente con materiale di origine naturale trovato in loco, dove fermarsi per una piacevole sosta con vista a 360° sulle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità. 
Il primo balcone guarda verso nord, congiungendo in una sorta di abbraccio virtuale il Gruppo del Latemar alla Marmolada, mentre l’altro è rivolto verso sud in direzione delle Pale di San Martino permettendo allo sguardo di spaziare dalla Marmolada alla Catena del Lagorai. Entrambi sono facilmente raggiungibili dal Passo San Pellegrino anche da famiglie e bambini grazie alla comoda e veloce Funivia Col Margherita.

A seguire il successo a Col Margherita quest’anno all’arrivo della seggiovia Le Buse – Laresei, nell’area di Falcade, sono stati realizzati altri tre nuovi punti d’osservazione panoramici attrezzati con panchine e cannocchiali per godere al meglio delle meravigliose vette dolomitiche che circondano la zona.
Questi punti panoramici simili a dei ‘totem’ sono stati realizzati interamente a mano in ferro battuto e su ogni ‘braccio’ che fuoriesce, a destra e a sinistra, è stato inciso il nome della montagna che si può ammirare e all’estremità è stato realizzato un cannocchiale con un mirino finale che punta direttamente sulla vetta della montagna stessa.


>> Il primo dei tre punti panoramici guarda verso il Passo San Pellegrino e  le cime che si possono ammirare nello specifico sono: il Passo delle Selle, il Forca Rossa, il Costabella, la Marmolada, la Cima dell’ Uomo e le Cirelle. 


>> Il secondo guarda verso le Pale di San Martino e verso il Civetta e le cime che si possono ammirare nello specifico sono: il Civetta, il Mulaz, la Moiazza , la Cima del Focobon, l’ Agner, la Vezzana e il Cimon de la Pala.


>> Il terzo punto panoramico invece è rivolto verso l’ampezzano e si può ammirare: le Cime d’Auta, il Pelmo, il Cristallo, l’Antelao, le Tofane e il Sorapis.
 Questi tre punti panoramici si possono raggiungere facilmente salendo da Falcade con gli impianti di risalita.

 
Maggiori informazioni: www.passosanpellegrino.it