Per arrivare ai piedi della “Torre di Pisa” bisogna andare ad Obereggen, prendere la seggiovia Oberholz che da quota 1550 metri vi porta a 2100 metri, poi il sentiero 22 e 516. La torre di Pisa infatti è un torrione del gruppo dolomitico del Latemar raggiungibile dalla Val d’Ega. Un vero uno spettacolo della natura. Si chiama “Torre di Pisa” perché ricorda, così obliquo, il celeberrimo monumento pisano. Una passeggiata impegnativa, di tre ore ma tre ore spese bene con un’escursione davvero mozzafiato. Il massimo è raggiungerla al tramonto quando il torrione dolomitico si incendia di rosso.

Non vi stancherete di scattare foto e vi sentirete veramente appagati da una delle meraviglie delle Dolomiti, tra i beni destinati ad entrare a far parte del Patrimonio dell’Umanità e quindi protetti dall’Unesco. E quando i muscoli sono affaticati oppure quando c’è voglia di relax? L’hotel Zirm vanta  un attrezzato centro massaggi.

La cabina destinata esclusivamente ai trattamenti ayurvedici è una delle poche in Italia con un banco massaggi che ricalca fedelmente quelli in uso in Kerala (India). Ampie vetrate permettono di godere lo spettacolo delle Dolomiti anche dalle piscine e dall’idromassaggio.

Il pacchetto per chi ama il trekking e i massaggi: l’hotel Zirm offre sette notti in mezza pensione, tre escursioni con guida, un corso di nordic walking di due ore, un massaggio classico full body, un massaggio sportivo alle gambe, un massaggio alla schiena, carta dei sentieri, zaino e racchette a disposizione.


Prezzo: a partire da 580 euro a persona in camera doppia.


Per informazioni: www.zirm.it