Le sfortunatissime condizioni meteo (neve, nebbia, vento) stanno stendendo un triste velo su quello che doveva essere l’Evento finale della coppa del mondo, dove assegnare i titoli ancora in palio. Da festa dello sport si sta invece trasformando in farsa, in quanto, non essendoci possibilità di effettuare recuperi, le gare vengono annullate e i titoli assegnati come da classifica.

Ieri ed oggi il monumento Norvegese Aksel Lund Svindal ha sì vinto la coppa di discesa e quella di SuperG, ma l’annullamento delle gare gli ha tagliato ogni possibilità di provarci per quella generale, dove comunque le chances erano ridotte al lumicino. Così ne ha approfittato l’austriaco Marcel Hirscher, che bissa il successo della scorsa stagione.

Approfittano degli annullamenti anche la Vonn che vince la “Coppetta” in libera, e dove il destino le ridà quello che le aveva tolto 2 anni fa in una situazione analoga ma a ruoli ribaltati con Maria Riesche.

L’annullamento del SuperG invece conferma Tina Maze vincente anche in questa specialità.

Occhi puntati sul meteo per vedere se ci sarà qualche probabilità almeno per le discipline veloci.