Stamattina molte località del Nord-Centro Italia si sono svegliate sotto la neve, che già da ieri sera aveva cominciato debolmente a cadere. La perturbazione generata dalla corrente russo-siberiana ha investito l'Italia settentrionale e centrale abbassando ulteriormente le temperature, che si accompagnano a raffiche di vento. Dunque la neve è caduta, anche a quote basse su Lombardia, basso Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Abruzzo e Molise.
 
E per le prossime 72 ore la neve continuerà a cadere su Pianura Padana, Prealpi lombarde e venete, e sugli Appennini centrali, soprattutto nella giornata di sabato. Mentre perturbazioni di origine piovosa investiranno a macchia di leopardo un pò tutto il resto dell'Italia dal Centro al Sud.
 
Per saperne di più ecco le nostre previsioni neve per i prossimi giorni località per località, oppure seguite l'evolversi della situazione in tempo reale guardando direttamente le webcam di Skiinfo.it