L’astro nascente dello sci mondiale, la statunitense Mikaela Shiffrin, ieri ha vinto lo slalom speciale ai Mondiali di Schladming. La diciasettenne di Vail, terza nella prima manche, ha mostrato un piglio da veterana e con una strepitosa ultima parte di seconda manche ha messo dietro di sé la campionessa di casa Michela Kirchgasser, argento, sorretta dal boato dei 50.000 spettatori presenti oggisulle tribune della Planai, e la svedese Frida Hansdotter, bronzo, che era alla guida della prima manche.

Delusione per Maria Hoefl-Riesch: la fuoriclasse tedesca salta a poche porte dall’arrivo e dice addio ai sogni di medaglia. Altra (parziale) delusione per la slovena Tina Maze, che si piazza solo quinta e si dichiara affaticata da questa stagione che l’ha vista comunque protagonista assoluta.

Delusione in casa Italia: purtoppo le sciatrici azzurre non sono mai state in “partita”: solo 13’ Chiara Costazza, molto più indietro Manuela Moelgg, complice un grave errore all’inizio della prima manche.

Gran finale oggi con lo slalom speciale maschile!