Il Nord Italia, che quest'inverno non aveva quasi visto neve anche quote così basse, in queste ore sta ricevendo una delle nevicate più fitte della stagione, con una media di 15 cm di neve fresca. Le previsioni dunque erano esatte, forse un pò troppo esagerate sulla quantità di neve che si pensava potesse cadere, fatto sta che stamattina molte zone della Valle d'Aosta, Piemonte, Ligurie, Lombardia ed Emilia Romagna si stanno rapidamente coprendo di neve fresca.
 
Neve al Nord
Torino e Milano sono le maggiori città del Nord in cui la neve ha iniziato a scendere sin dalle prime ore del giorno, ma la situazione è sotto controllo grazie all'allerta neve che già da qualche giorno aveva fatto prendere ad alcuni comuni decisioni per evitare disagi alla viabilità urbana (Ztl sospesa, circolazione dei tir vietata, inviti a limitare gli spostamenti in macchina e a guidare con prudenza, etc.). Le nevicate più fitte comunque stanno attualmente imperversando soprattutto sul basso Piemonte.
In Liguria scuole chiuse praticamente ovunque e blocco a tutti i mezzi pesanti su autostrade e strade provinciali, dal momento che nevica su tutta la regione.
In Veneto le precipitazioni sono cominciate durante la mattinata di oggi anche in pianura, in particolare sull'Altopiano di Asiago i maggiori accumuli.
 
Neve al centro-Sud
Le regioni più colpite in questo momento, oltre all'Emilia Romagna in cui ci si aspettava una perturbazione di maggiore intensità, sono la Toscana (nevica anche nella provincia di Firenze e nell'Alta Garfagnana) che deve fare i conti anche con vento e ghiaccio, e l'Abruzzo in cui le temperature sono scese in picchiata anche di molto sotto lo zero in alcune zone in quota e sta nevicando soprattutto nella provincia de L'Aquila.


Guarda le webcam imbiancate delle maggiori località sciistiche italiane