Una catena di monti lunga 25 chilometri fino a 4000 metri di altitudine; tre valli e 180 chilometri di piste innevate, 40 piste per sciatori intermedi, 20 per principianti, sei piste nere indicate per i più esperti ed una pista arancione dedicata al boarder cross, in tutto 67 percorsi diversi. Ecco in numeri il Massiccio del Monte Rosa e il suo comprensorio Monterosa Ski.

Champoluc e Frachey in Valle d’Ayas, Gressoney-La-Trinité in Valle di Gressoney, Alagna in Valsesia e tutti collegati sci ai piedi; ma anche Antagnod, Brusson e Gressoney-Saint-Jean raggiungibili con comodi servizi navetta. Ecco i nomi del Monterosa Ski. E poi il Dream Park: gestito in totale sicurezza, al suo interno trovate tutta la segnaletica (a normative regionale) che permette l’identificazione del grado di difficoltà. Il Dream Park inoltre garantisce un’assistenza continua da parte di personale qualificato e accesso incluso nel biglietto Monterosa Ski. Se soggiornate per 4/6 notti in hotel con trattamento di mezza pensione o residence, sciare è gratis (controllate i periodi in cui è valida l’offerta), lo skipass lo troverete direttamente in camera al vostro arrivo.

Ed ecco qualche idea per strutturare un bel fine settimana nel comprensorio sciistico del Monteosa Ski.


# PRIMO GIORNO
Se siete arrivati a destinazione in tempo e pensate di andare sciare, ricordatevi il Teleskipass: per evitare le code, almeno nel weekend! Il servizio, simile al telepass autostradale, consente infatti di saltare le soste in biglietteria. Per utilizzarlo basta essere titolari di una carta di credito e versare un importo di 10 €, e poter accedere liberamente agli impianti: a fine giornata, il costo del servizio verrà addebitato automaticamente sulla vostra carta di credito, previo alert via posta elettronica. E se vi affascina sciare in notturna potete farlo sulla pista nera Internazionale Leonardo David Special, in località Gressoney-Saint-Jean.


SECONDO GIORNO
Per chi è in vacanza con la famiglia, segnaliamo il Baby Mini Club del Gabiet, una luminosa area relax dove giocare (da 0 a 12 anni), collocato a Gressoney-La-Trinité, in prossimità della telecabina Stafal-Gabiet. Mentre per i più competitivi, basta rivolgersi allo staff del comprensorio per organizzare una gara con gli amici e mettersi alla prova su veri tracciati di gara, omologati per competizioni sportive. Il tutto seguito da un ottimo pranzo in quota o in un locale tipico del paese, servizio fotografico della gara e pubblicazione della classifica sul sito ufficiale del comprensorio.

Per gli amanti dello sci fuori pista, la destinazione ideale è Alagna Valsesia, da anni ormai paradiso del freeride. In chiusura giornata un’ottima cena a chilometro zero in Val d’Ayas, con menù interamente a base di prodotti di montagna. Le cene saranno anche un’occasione per conoscere i protagonisti dell’agricoltura. Scegliete tra il Balivo, il Frantze Le Rascard, L’Atelier Gourmand e Le Petite Coq. Le cene prevedono due antipasti, un primo, un secondo e un dessert al costo di 30 euro (vini esclusi). Il Rascard Frantze è anche un bellissimo hotel dal sapore di montagna in un tipico villaggio Walser, raggiungibile solo a piedi o con gli sci ed è il luogo ideale per rilassarsi in un paesaggio fiabesco, gustando genepì o una calda tisana alle erbe di montagna. Perfetto per distendervi dopo una lunga giornata sulla neve.
 

# TERZO GIORNO
Per chi vuole fare il pieno di adrenalina, freeride & heliski: il comprensorio Monterosa Ski offre la possibilità di fuori pista tra ripidi couloirs, la neve polverosa e i percorsi più semplici tra laghi alpini e pascoli. E poi mettete in agenda (verso Aprile/Maggio) un salto a Gressoney-La-Trinité vi aspetta Mezzalama, la più spettacolare gara di sci alpinismo con partenza da Breuil-Cervinia e arrivo a Gressoney-La-Trinité attraverso la vetta del Castore (4236 mt.), con partenza alle luci dell'alba!

Per informazioni e per organizzare un pacchetto su misura visitate il sito del comprensorio: www.monterosa-ski.com