Ricalca a suo modo il clima olimpico, ma pensando ai campioni del futuro. E' il Trofeo Topolino, giunto alla 49° edizione, per il quale venerdì 5 marzo (alle 18.30) a Levico Terme si accenderà la fiamma sul tripode. Come un'Olimpiade, per trasmetterne lo spirito ai giovanissimi sciatori campioni di domani. L'accensione quest'anno toccherà a Mauro Detassis, per festeggiarne i 20 anni di presidenza, al termine della sfilata delle rappresentative internazionali.

Una degna cornice di festa per il Trofeo Topolino, riconosciuto nel mondo come uno dei passaggi importanti e spesso fondamentali per fare il grande passo verso la Coppa del Mondo e i traguardi mondiali ed olimpici. Il Trofeo Topolino si è dimostrato negli anni una vera e propria fucina di campioni, come confermato da un albo d'oro farcito di grandi nomi dello sci alpino internazionale. Da Marc Girardelli (doppio vincitore nel 1975), a Zurbriggen, Accola, Tomba, Raich, Kosir. E tra le ragazze Anita Wachter, Wiberg, Poutiainen, Kostelic, Denise Karbon (anche doppia vittoria nel 1993).

Senza contare le due americane Lindsey Vonn e Julia Mancuso che, insieme al connazionale Andrew Weibrecht, hanno ricordato in conferenza stampa a Vancouver il valore del Trofeo Topolino. Di cui tutti e tre sono stati protagonisti in passato al Trofeo Topolino, con la Vonn vincitrice nel 1999 e Weibrecht nel 2001.
Teatro di gara saranno, per il quarto anno consecutivo, le nevi della Panarotta in Valsugana, con le due piste "Rigolor" e "Storta" che sembrano fatte apposta per questo genere di competizioni giovanili. Però questa del 2010 è un'edizione diversa dal passato, estesa su due week-end. Nello scorso fine settimana sono state anticipate le selezioni nazionali, mentre la fase internazionale è in calendario il sabato 6 marzo con lo slalom "allievi" e lo slalom gigante "ragazzi", poi domenica 7 la seconda giornata ospiterà la combirace "ragazzi" e lo slalom gigante "allievi".

Sabato scorso sono stati i giovani altoatesini a dominare gli slalom speciali, disputati sotto una'abbondante nevicata. Vincitori nelle due categorie i gardenesi Nicole Delago e Diego Cappadozzi, sui 340 concorrenti in rappresentanza dei vari comitati regionali. Nella seconda giornata delle selezioni c'è stata la rivincita di Alpi Centrali, Valle d'Aosta, Trentino e Veneto. Erano 336 i "topolini sciatori" al via per 12 comitati regionali. Vincitori Claudia Bonacci (Agonistica Marmolada) - davanti alla lecchese Petra Smaldore e alla valsusina Valentina Eydallin - e il vicentino Mattia Trulla, davanti al livignasco Alessandro Gianotti e all'altoatesino Tizian Gabrielli. Fra gli Allievi, primo posto per la valdostana Jasmine Fiorano, mentre tra i ragazzi va al lombardo Giacomo Rigamonti, che aveva già vinto la Combirace nel 2009.
Concluse queste selezioni sono stati definiti i "magnifici 20" azzurri per la fase internazionale del 6 e 7 marzo, in cui saranno al via circa 350 giovani di 47 nazioni.
Sono tante le manifestazioni che si intrecciano con l'evento sportivo, come il Premio di Pittura che si svolge dal lontano 1969. Un concorso che vede coinvolti i ragazzini delle scuole della Valsugana, della Valle di Primiero e di Trento. Su un tema scelto dal comitato organizzatore, ogni partecipante può esprimersi liberamente nella tecnica preferita utilizzando il materiale che gli viene messo a disposizione. I vincitori vengono poi premiati assieme a quelli del Trofeo Topolino di sci alpino.

A Levico Terme, per lasciarsi immergere nell'atmosfera di festa del Trofeo Topolino, sarà aperto anche il "Villaggio Disney" durante le tre giornate internazionali...

Info: www.trofeotopolino.net