Sono alla continua ricerca di nuove emozioni gli sportivi della neve. C'è chi non si accontenta mai e così sta decollando una nuova specialità: lo Speed Riding. Di che si tratta? Di una disciplina nata una decina di anni fa sulle Alpi francesi per iniziativa di alcuni sciatori, che hanno sperimentato un modo di legare la passione per la montagna al volo, unendo le emozioni dello sci a quelle del paracadutismo. In pratica non serve molto: lo sciatore si munisce di un piccolo parapendio (12-14 mq , ma i Pro ne usano anche di piccolissimi da 8-10 mq) e via.

Il divertimento sta nello sciare accompagnati dal fido "speed" sulla testa, poi su pendii dolci e ben innevati e al primo cambio di pendenza compiere lunghi "voli" in planata e quindi riatterrare dolcemente sulla neve continuare a sciare. Per ricominciare a volare al cambio di pendenza successivo. Ma va subito detto con decisione: sulle piste è assolutamente proibito; occorre ben preparare le uscite con molta attenzione al lato della sicurezza.
Lo Speed Riding è divenuta disciplina sportiva solo nel 2208. Per il momento si effettua solamente in alcune stazioni sciistiche delle alpi franco-italiane e in Italia in val di Fassa, in val Senales e a Gressoney La Trinità. Sempre fuori dalle piste battute. Comunque sta conquistando popolarità proprio perché unisce altre adrenaliniche attività: il freeride delle discese con lo snowboard o sci in stretti canaloni e verticali pareti di neve fresca e il parapendio invernale, il volo libero con la vela ad ala e sci ai piedi.
E ora arriva il primo trofeo italiano di Speed Riding. Si disputerà da venerdì 19 marzo a domenica 21 a Bardonecchia. La manifestazione è organizzata da Solution in Magic in collaborazione con Colomion Spa. Le tre giornate anticiperanno l'apertura della prima scuola italiana di Speed Riding a Bardonecchia a partire dalla stagione invernale 2010-2011.

Il programma prevede: venerdì 19 e sabato 20 marzo le giornate dedicate ai voli dimostrativi e alle esibizioni degli atleti della scuola francese Ataka sulle piste di Melezet e allo Jafferau. A Campo Smith gli sciatori già capaci potranno vivere l'emozione dello Speed Riding, accompagnati dai maestri della scuola Ataka (sapere sciare almeno ad un livello medio è un requisito essenziale).
Poi domenica 21 marzo, nella mattinata, sulla pista olimpica di Melezet, si svolgerà la spettacolare gara Extreme Cross con i migliori atleti della specialità provenienti da Francia, Svizzera e Italia. Per tutto il giorno proseguiranno a Campo Smith i demo con i maestri della scuola Ataka.
Durante tutti e tre i giorni a Campo Smith sarà posizionato il villaggio sponsor, con l'animazione di Francesco Randazzo, i video delle esibizioni di Speed Riding dei maestri della scuola Ataka.
Il programma dello Speed Riding sarà presentato da Marco Berry venerdì 19 marzo alla discoteca Olimpique, in occasione del BTR: "Big Ending Party", la festa di chiusura del "Born to Ride 1.0", la manifestazione che in questi giorni è a Bardonecchia con una serie di appuntamenti sportivi dedicati agli amanti dei board & freestyle sports. La festa è aperta a tutti.

Info: Solution In Magic, tel. 011. 2474568; E-mail: info@solutioninmagic.it;
Ufficio Skipass Bardonecchia, tel. 0122.99137; email: info@bardonecchiaski.com; www.bardonecchiaski.com