"Il percorso è davvero in condizioni eccezionali, con una neve invidiabile", assicura Rino Pedergnana, direttore di gara. Si annuncia quindi un'edizione memorabile per la 36° edizione della "Ski Alp Race Dolomiti di Brenta", prova di Coppa del Mondo di scialpinismo, penultima per i senior e ultima invece per le categorie giovanili. L'appuntamento sportivo è per domenica 11 aprile.

Quello della Ski Alp Race Dolomiti di Brenta è un tracciato da scialpinismo vero, tutto e sempre oltre quota 2000, tale da mettere a dura prova muscoli e polmoni. Il dislivello totale da affrontare, per i senior, è di 1.835 metri spalmati su una lunghezza di 18,5 km, per gli junior invece 1.175 m di dislivello e per i cadetti 1.025.
La "Ski Alp Race Dolomiti di Brenta" si svolge in un panorama straordinario. Gli atleti, da località Boch (2.085 m), affronteranno dopo il via una salita che in poco più di quattro chilometri porta in quota a 2.850 metri, un'ascesa "viva" transitando da Passo Grostè e quindi scollinando a Cima Grostè. Per arrivarci, gli atleti nella parte finale dovranno salire a zig-zag in un canalone effettuando ben 40 "inversioni", vale a dire curve a 180° ovviamente con gli sci ai piedi. A Passo Grostè si può arrivare con gli impianti e dunque il pubblico e gli appassionati potranno avvicinarsi al percorso e assistere al transito dei campioni "sci e pelli" di livello internazionale.

Tocca poi all'emozionate discesa da Cima Grostè. Cambiato assetto, gli atleti affronteranno una picchiata vertiginosa nella neve vergine ben 800 metri di dislivello in meno di 3 km fino al sentiero Tuckett, scendendo dalla Bocchetta dei Camosci con le guglie del Campaniletto dei Camosci a fare da spettatrici. Al sentiero Tuckett il secondo cambio pelli, in vista della salita fino a Bocca di Sella (2.760 metri) transitando dal Torrione di Brenta, e qui i concorrenti dovranno affrontare ben 60 "inversioni". Da Bocca di Sella la gara scende ancora verso il sentiero Tuckett ed a quel punto, probabilmente, la classifica avrà già preso una fisionomia concreta, anche se l'ultima salita verso Passo Grostè potrebbe riservare qualche sorpresa. Poi la gara prosegue sfiorando il Rifugio Graffer, per chiudersi a Boch.

Avvicinandosi il finale di Coppa, continuano a "fioccare" le iscrizioni e non solo quelle dei campioni internazionali, perché la "Ski Alp Race Dolomiti di Brenta" è aperta anche alla partecipazione dei master e delle categorie giovanili.

Info: www.sportcampiglio.com