C'è già aria di primavera in montagna, le giornate sono più lunghe e soleggiate, i panorami sono ancora bianchi della molta neve di questa stagione. Quindi ancora fortunate giornate di sci. Ma non solo. La montagna si sta sempre più attrezzando ad essere un appetibile meta di vacanza con più opportunità. Tra queste, di particolare fascino, sono le passeggiate a cavallo. Sul mercato turistico sono presenti più di una proposta, con formule diverse. Eccone alcune, tra Val d'Aosta e gli agriturismi della Carinzia.

Uno dei modi migliori per godersi la quiete dei paesaggi valdostani è passeggiare nei boschi ricoperti dalla neve. Un'esperienza di natura ancora più forte se si affrontano le passeggiate a cavallo o su antiche carrozze. Sono infatti molte le proposte delle associazioni di turismo equestre e dei maneggi: da un itinerario di 3 giorni lungo la Via dei Walser al Tour del Monte Bianco (7 giorni a cavallo, fra Italia, Svizzera e Francia, 180 km, 890 mt. di dislivello e 30 località visitate, anche con servizio di trasporto bagagli da un pernottamento all'altro), ma anche uscite di una giornata fra villaggi antichi o alla scoperta dei castelli medioevali.

Il territorio della Valle d'Aosta si presta infatti a passeggiate, escursioni o trekking di più giorni studiati appositamente per essere praticati da cavalieri con differenti gradi di preparazione e su tragitti che si sviluppano su strade poderali e sentieri con modeste pendenze, ma anche tracciati tra i boschi e itinerari d'alta quota.
Tra le proposte invernali, da non dimenticare le originali passeggiate in carrozza, ideali per scoprire da una prospettiva diversa il patrimonio storico di Aosta, ma anche le riserve naturali, i parchi, o per godersi qualche ora romantica immersi tra boschi innevati e vigneti tra i castelli.

Info: GAVA, www.gruppoattacchivda.it, tel. 348.2312390 Tiziano Bedostri; ATEV, www.turismoequestrevda.it, tel. 0165.231898, Alessandro Framarin; A.R.T.E. Attacchi, www.arteattacchi.it, tel. 338.6373369 Isabella; www.lovevda.it, tel. 0165.236627.


Cavalcare tra i panorami valdostani è emozionante, e anche utile alla salute. Chi non si sente di salire in sella può optare per il trekking. Camminare resta sempre una delle attività consigliate per smaltire lo stress e recuperare una buona forma fisica. Oltre ad essere la più popolare e adatta ad ogni età. Conosciuta a livello internazionale per le vette più alte d'Europa e le sue Alte Vie - itinerari escursionistici d'alta quota fra Monte Rosa, Monte Cervino, Monte Bianco e Gran Paradiso - la Valle d'Aosta ha conservato il suo patrimonio naturale e tutto il fascino di itinerari più semplici, per passeggiare in famiglia fra i boschi.

Con il più alto numero di aree protette, tra cui il primo parco italiano, quello Nazionale del Gran Paradiso, in Valle d'Aosta è possibile cambiare tipologia di passeggiata e panorama di giorno in giorno, passando dai sentieri della bassa valle, costeggiando i torrenti, fino ai laghetti di montagna, su sentieri fra antichi villaggi montani. Fra le Guide Turistiche e Naturalistiche c'è anche chi propone anche passeggiate di Trekking Yoga, con pause di respirazione fra i boschi. Un'esperienza diversa per riscoprire il piacere autentico della natura, per imparare a riconoscere le buone erbe di montagna e quelle da evitare o per scoprire il nordic walking e altre discipline curiose come il barefooting (camminare a piedi nudi) o il mountainfitness.

Un'idea vacanza che si coniuga con la scoperta (o riscoperta) dell'accoglienza in rifugio. Fra le 55 strutture valdostane sono almeno una ventina quelle facilmente raggiungibili anche dai bambini, o da persone di ogni età. Un modo per potersi permettere una buona polenta con Fontina DOP senza rimorsi di coscienza per la linea. Infine un'ultima soluzione: appoggiarsi per le passeggiate a fondo valle o fra i parchi alle 50 strutture di agriturismo (info: tel. 0165/ 44008).

Info: www.guidealtamontagna.com; Interguide, Tel. 0165/ 40939 www.interguide.it; www.rifugivaldostani.it


In Carinzia le vacanze in agriturismo sono uscite dalla fase sperimentale e sono diventate ormai un fattore importante dell'economia regionale. Tra le più interessanti e coinvolgenti, le cavalcate nella "Tiefschnee", nella neve. Le fattorie specializzate in vacanze in sella ai cavalli sono una quindicina e almeno dieci tra queste propongono escursioni e passeggiate nella neve. Sino a marzo inoltrato la stagione è ideale e le scampagnate verso le cime più alte sono all'ordine del giorno. Una meta indimenticabile lo offre la fattoria Schlosswirt, ai piedi del Grossglockner, la montagna più alta di tutta l'Austria e ricca di uno spettacolare ghiacciaio.

"Proponiamo escursioni negli angoli più suggestivi del Parco nazionale degli Alti Tauri - spiega il proprietario Anton Sauper - Abbiamo una dozzina di cavalli avelignesi e possiamo organizzare gite di 4-5 ore o di una giornata intera. Dalla nostra fattoria si sale per circa 700 metri e si arriva su degli altipiani immacolati, dove per tutto l'inverno la neve è soffice, quasi impalpabile. La zona, inoltre, è ad uso esclusivo della fauna selvatica e di noi cavalieri, quindi nessun timore di incappare in sciatori o altri turisti della neve". L'atmosfera è rarefatta, la natura, intorno, pare dormire. Si possono notare le tracce degli animali selvatici o magari incontrare un cervo o un camoscio. In più c'è possibilità di abbinare lo sci, sui 60 chilometri di piste di sci di Heiligenbut, collegati all'agriturismo con un servizio skibus. Al ritorno in fattoria ci si può rilassare nella piccola area wellness con una sauna e un bagno di vapore. E i gestori parlano l'italiano.

Possibili cavalcate anche alla Reiterpension Köck, nei dintorni di Feldkirchen, una fattoria su una terrazza assolata, affacciata sul lago di Ossiach. I 46 cavalli islandesi della fattoria sono docili, ideali per una prima esperienza. Il divertimento è assicurato. Alla fattoria Köck, poi, non c'è solo la possibilità di dedicarsi all'equitazione. I programmi di animazione settimanale offrono passeggiate guidate, pattinaggio sul laghetto ghiacciato, discese con lo slittino. I bambini possono cavalcare gratuitamente i pony della fattoria. I prezzi delle gite in sella partono da 24 euro.

Info: "Vacanze in Agriturismo in Carinzia/Urlaub am Bauernhof in Kärnten", Viktringer Ring 5, 9020 Klagenfurt (Austria), tel. 0043/463/330099, office@urlaubambauernhof.com, www.urlaubambauernhof.com