Dopo anni di grande sofferenza i ghiacciai alpini quest'anno si presentano ricchi di neve, offrendo un panorama quasi invernale. Una buona notizia per l'ecosistema della catena montuosa europea, d anche per chi ama lo sci. Le skiarea classiche dove praticare gli sport della neve offrono, almeno in questo periodo condizioni ottime agli sciatori. La primavera è stata ancora generosa di neve e d'ora in poi tutto dipenderà dall'arrivo del caldo, più o meno intenso. Intanto gli sci club affollano le stazioni che offrono piste per lo sci estivo, ottimo per la preparazione dell'attività agonistica nei mesi invernali, affinando tecnica e conoscenza dei materiali salendo alle quote che superano i 3 mila metri.
Dall'esempio delle località in cui è possibile praticare lo sci estivo, sempre più ricche di attività sportive e ludiche complementari, tutto il turismo estivo in montagna sta tornando a interessare le giovani generazioni. A cominciare dalla mountain bike, ormai una regina delle valli, attorno alla quale ruota ormai un movimento cospicuo che porta benefici all'economia delle stazioni di montagna.
Tornando allo sci estivo, le stazioni a valle sono anche diventate centri di divertimento, puntando a rendere vivaci e allegri i soggiorni dei turisti e dei giovani atleti. Tanto sci al mattino, ma al pomeriggio le occasioni di divertimento non mancano, spettacoli, intrattenimento, relax. Così da offrire un'alternativa valida e invitante all'attrattiva delle spiagge.
Resta il problema dei costi e il settore soffre un po' la crisi, non è più la situazione degli Anni 80-90 in cui ci fu il boom di questo settore. Anche per contrastarla e aprire nuove possibilità si è favorito l'allargamento della base di utenza e ora le località offrono agli snowboarder attrezzati park e manifestazioni (a Les 2 Alpes il 40 per cento degli ospiti in estate usa la tavola), ma anche sono state tracciate piste per i fondisti. Per questa estate in genere lo skipass giornaliero è stato aumentato di 1 euro. Ma sono state create anche nuove formule di forfait, alcune che comprendono anche il trasporto delle mountain bike (Cervinia) o speciali tessere multiport (Tignes). Comunque è più conveniente, e logico, trascorrere una settimana di sci estivo che non una gita giornaliera.
I comprensori sciistici sono decisamente ridotti rispetto a quelli invernali, ma chi sceglie questo tipo di vacanza di solito punta a realizzare grandi miglioramenti nella tecnica sciistica. L'insegnamento è favorito anche dal fatto che la qualità della neve estiva può cambiare ogni ora, imponendo allo sciatore di adattarsi velocemente alla qualità del manto sulle piste e quindi a ogni condizione. Le scuole di sci che operano sui ghiacciai utilizzano tecniche e metodi di insegnamento con l'ausilio di attrezzature audiovisive molto produttive.
Ecco in sintesi le possibilità presenti sulle Alpi, tenendo presente che sarebbe più vasta l'offerta, ma molti ghiacciai (austriaci e svizzeri) hanno scelto di allungare la stagione primaverile e riaprire in anticipo (settembre-ottobre) la stagione invernale. Tutte le località di sci estivo sono attrezzate con le webcam per cui è possibile controllare la situazione dei ghiacciai e il meteo. E tutti hanno lo snowpark:
Ghiacciaio Presena Passo del Tonale (2585- 3000 m), skipass 26 euro, piste 5 km.
Passo dello Stelvio (2760 -3450 m) skipass 36 euro, piste 30 km., Fondo 12 km.
Ghiacciaio Matterhorn Cervinia (2800-3480 m) skipass 41 euro, piste 23 km.
Ghiacciaio Grawand Val Senales (2000-3200 m), skipass 34,50 euro, piste 8 km., Fondo 5 km.
La Grande Motte Tignes 2700-3456 skipass 29 euro (15 euro per il fondo)‚ piste 20 km. Fondo 10 km
Les Deux Alpes (2900-3600 m), skipass 33,50 euro, piste 38 km
Stubai Gletscher (2600-3330 m.), skipass 29,90 euro, piste 14 km

CERVINIA
Dal 26 giugno al 29 agosto impianti aperti sui tratti Cervinia-Plan Maison-Cime Bianche Laghi-Plateau Rosà; dal 30 agosto al 5 settembre linea Cervinia-Plan Maison. L'occasione non solo per sciare a Plateau Rosà utilizzando la funivia da 140 posti, tra le più grandi al mondo, ma per godere di panorami unici, magari proprio dalla terrazza della stazione di arrivo della funivia di Plateau Rosà dove è anche allestito il "museo di montagna" più alto d'Europa (da solo vale una visita). Inoltre gite e discese in mountain bike con tempi di risalita abbreviati, così da non togliere nulla ai piaceri dello sport. Tanto più che c'è uno specialissimo biglietto riservato non solo ai "Rambo" della neve e delle bici ma anche a chi vuole interpretare sportivamente il patrimonio bianco e verde che il comprensorio del Cervino offre in estate. Sciando la mattina e pedalando il pomeriggio.
Sul ghiacciaio che ovviamente scende verso Zermatt, dove dal 4 luglio al 31 agosto gli impianti sono aperti tutti i giorni per servire 30 km di piste per offrire la possibilità di divertirsi circondati dalla catena montuosa del Cervino. La prima corsa per sciatori è alle ore 7.25, gli impianti sul ghiacciaio chiudono alle ore 13.
Skipass giornaliero a 29 euro, il prezzo del giornaliero internazionale è 41 euro. Da venerdì 4 luglio sul ghiacciaio, condizioni meteorologiche permettendo, sono aperti i seguenti impianti: skilift Plateau Rosà II, Funivia Klein Matterhorn con pista fino al Trockner Steg e Snowpark.
A Breuil-Cervinia non va dimenticato il campo da golf a 18 buche, il primo della Valle d'Aosta e il più alto d'Italia. Il percorso, un PAR 69 di 5.300 metri che si sviluppa a fianco del torrente Marmore, in prossimità del centro abitato di Breuil-Cervinia. La Club-House è ricavata all'interno di una bella costruzione in pietra e legno. Ospita al proprio interno la segreteria, il campo da squash, il deposito sacche e il bar-ristorante, dove si possono assaporare le migliori specialità della cucina valdostana e internazionale in un ambiente cordiale e familiare.
Info: www.cervinia.it; tel: 0166/944411.

PASSO DELLO STELVIO
E' il più vasto comprensorio sciistico estivo delle Alpi italiane. Con un dislivello tra 2.760-3.450 metri di altitudine. Il Passo dello Stelvio mette in comunicazione l'Alta Valtellina con l'Alto Adige. Qui l'attività sciistica sembra anomala: si scia infatti da fine maggio a novembre mentre il passo rimane chiuso nella stagione invernale, a causa delle condizioni avverse del tempo e della strada impraticabile. Le piste per l'estate 2010 sono state aperte il 29 maggio. E questo weekend si disputa lo "Stelvissimo", una gara di gigante per ricordare una grande personaggio dello sci, Marco Schiantarelli.
I chilometri di piste allo Stelvio sono 30, di cui 15 km per principianti e 15 km di media difficoltà, per un totale di 6 impianti di risalita. Per lo sci di fondo ci sono 12 km in 3 diverse piste (skipass 30 euro), una di loro diretta alla cima del passo mentre le altre due nel centro della skiarea del ghiacciaio. Per lo snowboard con il nuovissimo snowpark.
Da segnalare l'ardita e avveniristica funivia che dal Passo Stelvio sale al Trincerone, moderna e fiore all'occhiello della stazione. E inoltre ci si trova all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio dove è possibile, con belle escursioni pomeridiane, osservare gli animali selvatici in libertà in un ecosistema ancora meravigliosamente protetto.
Info: Uffici Passo Stelvio tel. 0342 903223; www.passostelvio.biz

VAL SENALES
Un piccolo comprensorio sciistico, con neve garantita tutto l'anno, nel cuore delle Alpi altoatesine e a poca distanza da Merano. Le sue peculiarità sono la posizione tranquilla, lontano dalle zone sciistiche più frequentate delle Dolomiti, e la possibilità di orientarsi facilmente. Le spaziose cabine della funivia Gletscherbahn sono in grado di trasportare fino a 80 persone in 6 minuti da Maso Corto ai 3200 m del Grawand. Quindi si affronta la pista Schmugglerabfahrt con impegnativi muri e stretti canaloni, per 8 km di sci e 1200 metri di dislivello. Date le caratteristiche dei ghiacciai ci sono piste anche per i principianti. Le larghe piste sono ideali per il carving: soprattutto le piste di Grawand e Gletschersee. Sono a disposizione 35 Km di piste da discesa in paesaggio spettacolare. Per gli amanti del fondo ci sono 15 km di piste; è possibile poi sfruttare i 3,3 km di pista per slittini con seggiovia, mentre gli appassionati di snowboard e freestyle hanno a disposizione una halfpipe ed altri percorsi interessanti.
Questo è anche un tempio per lo sci alpinismo, praticato sui nevai quando in paese è già estate.
Nella stagione più calda, la Val Senales offre, oltre allo sci, diversi itinerari escursionistici su varie mulattiere e, per i più temerari, una palestra di roccia situata all´imbocco della valle direttamente ai piedi del Castel Juval.
Info: apertura impianti il12 giugno. Gli impianti Finail e Grawand aperti dalle ore 8 alle ore 13; prima funivia alle ore 7.30, per gli escursionisti la seggiovia Lazaun è aperta con orario 9-12.30 e 13.30-16.30. Tel.0473/ 679148; www.valsenales.com

GHIACCIAIO PRESENA

Importante offerta della Val di Sole è lo sci estivo sul ghiacciaio Presena, dove gli impianti di risalita e le piste da discesa sono aperti anche d'estate, anche se l'apertura è garantita fino a circa metà luglio. Dal Tonale si raggiunge il Presena con la Funivia Paradiso ed una seggiovia biposto: qui è possibile sciare lungo 5 chilometri di piste, serviti da 4 skilift, che funzionano dal primo mattino all'inizio del pomeriggio.
Info: Adamello Ski 0364/ 92097, www.adamelloski.com

LES DEUX ALPES (Francia)
Tra quota 2.900 e 3.600, il grande ghiacciaio d'Europa è il punto di riferimento per lo sci estivo: 90 ettari di piste battute completamente dedicate alla discesa, il massiccio della Meije e i confini del parco degli Écrins per un panorama eccellente. Per raggiungere le nevi eterne, i 7 km della funivia Jandri Express portano dalla stazione (1.650 m) alla vetta del ghiacciaio di Mantel (3.200 m) in soli 24 minuti. Apertura dal 16 giugno al 1 settembre. Aperto tutti i giorni dalle 7,15 alle 13,30 (gli orari potranno variare secondo i periodi) di telecabine, 3 seggiovie, 7 sciovie, 1 manovia, 1 trenino sotterraneo, 1 ascensore inclinato.
Snowpark. E' il punto d'incontro preferito dai riders provenienti da qualsiasi orizzonte (sono il 40 per cento della clientela estiva). Lo snowpark delle 2 Alpes, il 1° Centro Europeo per le attività Newschool di Sci e Snowboard, si trova a quota 3200 m ed è aperto a tutti con un nuovo Superpipe, 2 half-pipe, Hips, quarters, moduli e boardercross, animazione permanente, sonorizzazione, impianto Open DJ's, barbecue, tavole in prova e contest a livello amatoriale.
Numerosissime le attività del doposci (tra cui il Biker's Paradise con 127 km di percorsi), com'è altrettanto ricca l'offerta di alloggi in hotel e appartamenti. Molte le scuole italiane operanti sul ghiacciaio con formule di soggiorno diverse.
Info: www.les2alpes.com; Ufficio del turismo, tel. +00.33.(4) 76792200; www.bike-oisans.com
 
TIGNES (Francia)
In alternanza con la tirolese Sölden, il ghiacciaio della Grande Motte accoglie l'apertura della Coppa del Mondo di sci alpino a ottobre. Ma per tutta l'estate accoglie anche un gran numero di amanti dello sci, squadre in allenamento. Dal 19 giugno al 29 agosto, ogni mattina dalle 7,15 alle 13 con la funicolare si sale in sette minuti ai 12 impianti del ghiacciaio per 20 km di piste con varie pendenze, alcune anche impegnative. Quota massima cui si arriva: 3500 m., dislivello di 750 metri. Sono 12 gli impianti, 1 snowpark con half-pipe, rails, gobbe, quarter, rainbow, big airs. Un bel ristorante, Le Panoramic, offre un ambiente da chalet con tanto legno per arredamento. Un attrezzato snowpark e alcuni tracciati per il fondo accontentano più sportivi.
La stazione è molto migliorata con diverse zone residenziali, attorno ad un lago dove sono possibili più attività sportive e di relax, dal golf alla montain bike alla vela. Molto piacevole il panorama e l'ambiente.
Info: Tignes Information, tel. +33 4 79400440; www.tignes.net

GHIACCIAIO STUBAI (Austria)
Il ghiacciaio dello Stubai, il più esteso di tutta l'Austria, si presenta imponente al termine di una splendida vallata, distante solo 50 chilometri dal passo del Brennero e a 38 chilometri da Innsbruck.
Con la funivia Schaufeljoch si raggiunge velocemente il punto più alto del ghiacciaio, il "Top of Tyrol", posto a 3165 m di altitudine. A Neustif, (1000 m) la località di soggiorno e delle attività alternative. Emozionante la piattaforma sulla cresta del Großer Isidor, a 3.210 metri d'altitudine, che si libra per nove metri sul tetto del Tirolo. Il belvedere è raggiungibile comodamente in soli dieci minuti a partire dalla stazione a monte di Schaufeljoch. Anche il Ghiacciaio dello Stubai fa parte del WildeWasserWeg, che offre una vista suggestiva sui ghiacciai circostanti. La piattaforma di 80 metri quadrati invita tutti i visitatori ad una sosta sulla cima.
Info: www.stubaier-gletscher.com