Un weekend da vertigini quello che vedrà lo spettacolo della "Dolomites Skyrace" dal 16 al 18 luglio. Un appuntamento mondiale questo per i "corridori del cielo". Da anni ormai questa disciplina si va espandendo attraverso gare spettacolari e sempre più impegnative. Ma l'appuntamento di Canazei si annuncia di qualità superiore con il il doppio appuntamento iridato formato dalla prova di "Vertical Kilometer" e dalla 13° "Dolomites Skyrace".
Pur ben lontano dalle stratosferiche - e immorali - cifre destinate ai calciatori, il montepremi è ricchissimo anche quest'anno. Considerati i premi in denaro, riconoscimenti speciali e prodotti locali, la "cassa" messa in palio dagli organizzatori dello Ski Team Fassa ammonta a 15.000 euro, con 1.500 euro a testa per i vincitori e premi a scalare fino al 10° classificato.
Ma veniamo al programma. Nella prima giornata si assegna il titolo mondiale di "Vertical Kilometer" lungo l'affascinante "Sentiero del Fulmine", il tracciato che corre dai 1.465 metri di Alba di Canazei fino ai 2.465 metri della Crepa Neigra. Un chilometro esatto di dislivello da buttare giù tutto d'un fiato, lungo un percorso complessivo di 2,1 km che - fanno sapere gli organizzatori - è già fin da ora interamente praticabile. Alcune piante cadute durante l'inverno sono state rimosse dal tracciato di gara, che risulta privo di neve per la quasi totalità dei sentieri interessati. Mille metri di dislivello che in alcuni tratti è talmente ripido da chiedere ai concorrenti anche l'uso delle mani per aggrapparsi al terreno.

La gara trentina di "Vertical Kilometer" ha visto la luce nel 2008 con gli "SkyGames", lo scorso anno ha assegnato il titolo europeo, mentre quest'anno sarà prova di Campionato del Mondo ISF di specialità e si combinerà con il Campionato Mondiale di Skymarathon di Premana (LC) del 25 luglio, per assegnare i titoli ISF per nazione.
L'ultimo aggiornamento sulle iscrizioni al "Vertical Kilometer" parla di 110 partecipanti pronti a contendersi l'eredità di Urban Zemmer e Antonella Confortola, vincitori nel 2009. E per Zemmer si è risolta anche la "beffa" dello scorso anno quando, pur vincitore, non ha potuto fregiarsi del titolo continentale perchè non convocato dalla Federazione italiana, che quest'anno lo ha inserito di diritto nel team azzurro.
Tra gli uomini al via di Alba di Canazei spicca il nome del campione europeo in carica, lo spagnolo Agusti Roc, che dovrà vedersela con altri forti atleti iberici, sloveni, austriaci, inglesi ed italiani, tenendo presente che dalla federazione internazionale perverranno le iscrizioni di spicco in questi giorni.
Diverse protagoniste della World Series 2010 hanno già confermato la propria presenza al nastro di partenza, come ad esempio la neozelandese Anna Frost - fresca campionessa del mondo di skyrunning per team alla "Orobie Skyraid" lo scorso week-end - la russa Valeria Agureeva e le catalane Laia Andreu e Blanca Serrano. Al via in campo femminile ci saranno anche la scozzese Angela Mudge - vecchia conoscenza della gara trentina visto che ha vinto la "Dolomites Skyrace" nel 2006 e nel 2007 e si è piazzata seconda l'anno scorso nel "Vertical Kilometer" - e la ventunenne spagnola Mireia Miro, vice campionessa del mondo di scialpinismo e seconda nella World Series di Skyrunning 2009.

Poi domenica tocca alla "Dolomites Skyrace" su una lunghezza di 22 km per 1.750 metri di dislivello di sole salite, che quest'anno assegna anche il "1° Memorial Diego Perathoner". La neve in quota sta lentamente lasciando il campo di gara, ne resteranno probabilmente alcune tracce nei punti meno esposti al sole.
Il nome più altisonante tra i già 375 iscritti (la soglia limite è di 700 unità) è quello di Kilian Jornet Burgada, vincitore delle ultime due coppe del mondo individuali di Skyrunning e primo due anni fa nella gara fassana. Non mancherà ovviamente l'agguerrita concorrenza che annovera i connazionali Roc, Hernandez e Tofol Castañer (attuale leader di CdM ) e del valtellinese Giovanni Tacchini, terzo nel 2009.
Un appuntamento da non mancare quello di Canazei, dove si potrà gustare al top il mondo affascinante dello skyrunning. In Piazza Marconi a Canazei, il team organizzatore in collaborazione con il comitato manifestazioni locale ha in programma due serate di presentazione delle due gare, previste per giovedì e sabato (ore 21), cui si aggiungeranno una dimostrazione da parte del Soccorso Alpino e Aiut Alpin Dolomites di recupero con elicottero ed esercitazioni varie (giovedì), e i racconti delle esperienze alpinistiche di Mirko Mezzanotte e Franco Nicolini (sabato). Il briefing tecnico per gli atleti sarà invece al cinema "Marmolada" di Canazei alle 18.30 in entrambe le giornate di vigilia di gara.