Non solo vacanze attive, ma anche notevole spazio alle occasioni culturali. Si conferma su più versanti la grande vivacità che contraddistingue sempre più la stagione turistica estiva in montagna. Sono diverse le rassegne che coinvolgono autori di libri e tra queste si distinguono tre programmi realizzati in tre capitali della montagna italiana.
Iniziamo da Cortina d'Ampezzo e dalla seconda edizione di "Una montagna di libri". Con 20 appuntamenti dal 23 luglio al 3 settembre 2010, solo nella Regina delle Dolomiti. Quasi trenta libri, con un parterre di 45 ospiti, scelti tra le figure più significative della cultura contemporanea. La maggior parte degli incontri si terrà presso lo storico Palazzo delle Poste, a un passo da Corso Italia, l'arteria principale del paese. Alcuni appuntamenti saranno inoltre organizzati presso il grande auditorium "Alexander Girardi Hall" ed il Cristallo Hotel Spa & Golf.
Ospiti dell'edizione Estate 2010 - frutto dell'iniziativa del giovane cortinese Francesco Chiamulera sotto la responsabilità scientifica di Vera Slepoj e Alberto Sinigaglia - saranno grandi narratori, come Antonia Arslan, Rosa Matteucci, Massimo Gramellini, Arrigo Petacco, Romolo Bugaro, Marco Franzoso, Vincenzo Galluzzo; giornalisti e protagonisti dell'attualità, come Pietrangelo Buttafuoco, Maurizio Molinari, Angelo Del Boca, Marco Travaglio; intellettuali, accademici e saggisti, come Siobhan Nash-Marshall, Silvia Ronchey, Giuseppe Scaraffia, Vera Slepoj, Elena Randi; politici e rappresentanti delle istituzioni, come Federico Eichberg e Marino Zorzato; poeti come Gina Zanon e Roberto Pappacena.

L'edizione estiva della rassegna incrocerà inoltre il dibattito su alcuni temi di ampio respiro: una tavola rotonda sul destino del libro e dell'editoria italiana, con quattro grandi editori - Cesare De Michelis, Nino Aragno, Carmine Donzelli, Giuseppe Ferrauto; un ricordo di Alberto Ronchey, con la figlia Silvia, Alberto Sinigaglia e il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto Gianluca Amadori; un omaggio alla Montagna e ai suoi autori, con Alessandra Cusinato, Paolo Giacomel, Ernesto Majoni, Lionello Puppi, Olga Riva Piller; infine, un incontro dedicato agli esordienti e ai pionieri della letteratura, con il giovanissimo Tommaso Grandi.
Quattro concerti d'Autore accompagneranno il pubblico della rassegna sulle note di Beethoven, Albeniz, Benedetto Marcello. Alla chitarra suonerà il Maestro Massimo Scattolin; al pianoforte, in due serate presso il Cristallo Hotel Spa & Golf, sarà il Maestro Giovanni Tirindelli.
Info : www.unamontagnadilibri.it

Saranno alcune leggende dell'alpinismo i protagonisti a Courmayeur. Silvio Mondinelli, Hans Kammerlander, Stevie Haston e Valery Babanov sono i personaggi che si incontreranno ai piedi del Monte Bianco nel mese di agosto, per gli appuntamenti con le "Storie di montagna" organizzati dal comune di Courmayeur in collaborazione con la ditta Grivel.
Quattro serate per quattro grandi storie di alpinismo e di vita, da raccontare ai piedi della montagna che oltre 200 anni fa ha visto nascere l'alpinismo e ne è rimasta il simbolo. Al Jardin de l'Ange di Courmayeur sfilerà, una settimana dopo l'altra, il poker i alpinisti con le loro esperienze straordinarie ed estremamente umane vissute in Himalaya e sulle montagne più difficili del mondo.
Il primo ospite sarà il russo Valery Babanov, sabato 7 agosto. Nato nel 1964 ad Omsk in Russia, è considerato a livello mondiale un esempio di un alpinismo che ricerca ed esplora i limiti, in solitaria o con team estremamente "leggeri". Due volte Piolet d'Or, ha salito oltre 600 vie, di cui la maggior parte nuove, spaziando dai grandi Settemila dell'ex Unione Sovietica algranito del Monte Bianco, dalle big wall della Yosemite Valley al gelo dell'Alaska, fino ai colossi Himalayani.

Sabato 14 agosto, va in scena la leggenda con Hans Kammerlander: 13 ottomila senza ossigeno, record di velocità sull'Everest, sci estremo dalle montagne più alte del mondo tra cui Everest e K2, vie nuove e solitarie da mozzare il fiato. E' stato compagno di Messner nella corsa ai 14 ottomila, che però lui ha fermato ad un soffio dalla fine per non ritornare sulla vetta dove aveva perso due amici.
Mondinelli, che invece gli ottomila li ha saliti tutti anche più di una volta, sempre senza ossigeno, con un percorso impeccabile e costellato di soccorsi ad altissima quota, sarà a Courmayeur il 20 agosto. Con lui sarà protagonista quello che si può definire l'alpinismo del cuore, che privilegia l'umanità e la solidarietà, che non si ferma in vetta ma che va oltre e che ha occhi anche per il mondo che gli sta attorno: che siano le popolazioni Sherpa, per le quali subito si è prodigato, o altri alpinisti in difficoltà. Famoso per la sua proverbiale forza fisica e per la sua generosità, ha avviato un progetto di scuola d'alta quota che insegni la difficile arte dell'andare per montagne e di organizzare una spedizione.
A concludere la serie, giovedì 26 agosto, saranno le grandi storie di montagna vissute da Stevie Haston. L'alpinista e ice climber britannico, 52 anni, è l'emblema della voglia di evolvere e di scoprire sempre nuovi orizzonti: poco tempo fa ha liberato Descente Lolitta, una via da 9a,ultra-strapiombante, nella francese Grotte de Sabart. Sin da ragazzino ha impressionato con la salita di alcune delle vie più dure del Galles, a vista o in solitaria. Sulle Alpi, ha compiuto la seconda salita invernale della Nord dell'Eiger e la solitaria in libera e in inverno dello Sperone Walker, in sole 8 ore.

Tutte le serate inizieranno alle ore 21 e saranno presentate da Vinicio Stefanello, editore di PlanetMountain.com.
Di lungo corso è "Incontri con l'autore" la rassegna che si snoderà a San Martino di Castrozza dal 28 luglio al 27 agosto presso la Sala Congressi del Palazzo Sass Maor. Si alterneranno in vivaci incontri pomeridiani, presentando le loro ultimissime fatiche giornalisti, politici e scrittori eclettici.
Quest'anno nel programma della 24ª edizione spiccano i nomi del saggista Gian Antonio Stella e del politologo Massimo Teodori. Gianantonio Stella incontrerà il pubblico di San Martino di Castrozza lunedì 2 agosto presso la Sala congressi alle ore 17.30 per presentare il suo ultimo saggio "Il viaggio più lungo" (Rizzoli) che racconta l'odissea degli emigranti italiani di cent'anni fa dopo che a questo argomento aveva dedicato saggi come "L'orda" e "Odissee". Venerdì 20 agosto sempre alle 17.30 alla Sala Congressi, invece, spazio al politologo e saggista Massimo Teodori, che presenta il suo libro "Pannunzio" (Mondadori) dedicato al grande giornalista direttore de "Il Mondo" che scava dietro le quinte del personaggio, "vero e proprio intellettuale del Novecento".
Tra gli altri personaggi e scrittori ci sono, sempre nello stesso posto e alla stessa ora Enrica Bonaccorti, il 28 luglio ad inaugurare la kermesse e poi il 6 agosto Domenico Cacopardo, l'8 Paolo Grigolli e Alberto Conci, il 12 Michela Marzano, il 17 Daria Colombo, e Antonio Caprarica, in data da definire. Infine, come evento speciale Paolo Brosio presenterà in anteprima il suo nuovo libro il giorno giovedì 2 settembre.

Info: www.sanmartino.com