L'idea era nata per favorire l'evoluzione nello scialpinismo. L'aveva lanciata il Direttore Tecnico dell'ISMF, ovvero creare il circuito "The Big Race" con le grandi competizioni e così contribuire a far decollare lo scialpinismo a livello internazionale, puntando soprattutto sulla crescita dell'attenzione mediatica e del numero di nazioni partecipanti al circuito di Coppa del Mondo. Ormai tutti gli sport cercano di creare manifestazioni corali dove l'eccellenza crea interesse e fa da volano economico, che poi va a vantaggio di tutto il movimento. Una visione avanzata di marketing ormai diffusa.

Invece nulla. E' arrivata la battuta d'arresto a fine giugno in seno all'Assemblea Plenaria della ISMF a Salisburgo, dove l'opposizione delle federazioni più piccole, meno rilevanti dal punto di vista scialpinistico ma numericamente prevalenti, ha determinato il parere negativo.
Fallito il progetto "The Big Race", l'occasione non è stata lasciata cadere dai responsabili delle cinque gare di scialpinismo più famose al mondo - Pierra Menta, Trofeo Mezzalama, Tour du Rutor, Adamello Ski Raid e Patrouille des Glaciers - si sono accordati per dar vita a un nuovo circuito internazionale cui è stato dato il nome di "La Grande Course" appunto, in grado di coniugare le moderne esigenze agonistiche degli atleti con gli aspetti tradizionali più nobili dello scialpinismo. E in questo modo la forza si unisce a una visione più moderna e supera piccoli interessi e miopia.

Ecco il programma 2011:
Pierra Menta (Areches - Beaufort, Francia) 17/20 marzo 2011
Adamello Ski Raid (Ponte di Legno - Tonale, Italia) 3 aprile 2011
Trofeo Mezzalama (Breuil Cervinia - Gressoney, Italia) 30 aprile -1 maggio 2011.
E quello del 2012:
Pierra Menta (Areches, Francia) 15/18 marzo 2012
Tour du Rutor (Arvier, Italia) 30 marzo - 1 aprile 2012
Patrouille des Glaciers (Verbier, Svizzera) 25/28 aprile 2012