Lunedì 13 settembre sul ghiacciaio Presena inizieranno le operazione di svestizione dai teli geotessili che da giugno lo proteggono dai raggi solari e dallo scioglimento. Questa tecnologia, importata dall'Austria, ha permesso anche quest'anno di salvare uno spessori di un metro e mezzo di neve su una superficie molto estesa di ghiacciaio pari a 90.000 metri quadrati: quello che basta per assicurare il fondo per la stagione invernale 2010/2011. In questo modo una nevicata di 30-40 cm renderebbe possibile l'apertura degli impianti per lo sci già ad ottobre.

Ai 2.585 metri di quota del Passo Paradiso procedono velocemente anche i lavori di realizzazione del nuovo rifugio che entrerà in funzione a dicembre. Situato a fianco della stazione di arrivo della cabinovia, rappresenterà un importante punto di riferimento per gli sciatori che al suo interno troveranno un bar ed un ristorante self service.