Il fascino del record colpisce a tutte le latitudini e altitudini. Prossimamente, sulle Alpi italiane, saranno due i tentativi di stabilire primati ed entrambi legati alla montagna. Uno riguarda direttamente lo sci e l'altro al problema dello smaltimento dei rifiuti nelle valli, e comunque nel mondo.
Tra il 14 e il 15 gennaio 2011, 16 sciatori del comprensorio di Plan de Corones tenteranno di entrare nel catalogo del Guinness dei primati. Divisi in 4 squadre di 4 partecipanti saranno impegnati giorno e notte in una sfida emozionante. Tre i record da superare: tentativo di gruppo (16 sciatori) di superare 1.milione di metri di dislivello; tentativo di 4 squadre con 4 sciatori di superare un totale di 250.000 metri di dislivello e tentativo individuale di stabilire il nuovo Guinnes dei primati da parte di almeno uno dei 16 sciatori. Tre scuole di sci, (Kron, Plan De Corones e Cima) unite in un unico Team, composte da persone comuni che si stanno allenando e sono continuamente seguite in ogni fase della loro preparazione, dal regime alimentare ad un programma mentale avanzato. Un elemento, determinante, è quello del materiale che sarà usato: scenderanno tutti in pista con gli sci "Salomon 24ore", oggi più performanti che mai. Perché si tratta di un modello con il massimo controllo e il contatto sci/neve ideale che permette di sciare a lungo, anche 24 ore senza fatica. Grazie alla tecnologia esclusiva che utilizza il sistema ammortizzante attivo chiamato Powerline (titanium).

A Fossano, in provincia di Cuneo, c'è un primato che vuole evidenziare il tema ecologico dello smaltimento dei rifiuti. Quindi si cercherà di realizzare una sagoma delle Alpi piena di 50mila sacchetti di plastica per battere il primato della scultura in plastica più grande del mondo. Ed entrare nel Guinness. La sfida è in programma il 27 novembre a Fossano, in provincia di Cuneo. Una pronazione anche, perché lo scopo è quello di far riflettere sulla necessità di riutilizzare le materie di difficile smaltimento. La scultura, realizzata in legno, avrà al centro il monte Monviso che svetterà fino a 2 metri di altezza, su una base lunga 5 metri e larga 1 metro. Il precedente record da battere è un globo formato da 36.700 sacchetti di plastica, realizzato negli Stati Uniti il 31 dicembre 2009 dal Dipartimento dei Lavori Pubblici di Los Angeles.

Però il tentativo è doppio, perché è di particolare interesse la sensibilizzazione della popolazione nell'utilizzo di materiali riciclabili o al riuso di quelli di difficile smaltimento. Per preparare la sfida
la popolazione di Fossano è stata chiamata alla raccolta dei sacchetti che serviranno per la scultura delle "Alpi di plastica". Ad ogni cittadino che abbia fornito 5 sacchetti, il Comune ha regalato una borsa di stoffa. Poi 32 scuole elementari della provincia di Cuneo sono state coinvolte nel concorso "I virtuosi del Guinness", rivolto a chi raccoglieva il maggior numero di sacchetti di plastica. I vincitori potranno assistere a una serie di spettacoli teatrali gratuiti sul tema del riuso, e riceveranno gadget eco-sostenibili, nella stessa giornata del tentativo del record. Il tentativo si inserisce nel progetto "Una borsa è per sempre", che si svolge all'interno della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (20-28 novembre).