Nell'inverno trentino c'è sempre più attenzione alle famiglie con figli, alle quali è dedicato unp spazio particolare. Da quest'inverno una opportunità in più: il progetto "Ski Family", un "pacchetto" di agevolazioni per le coppie con bambini verrà esteso anche ai non residenti in provincia. Lo scorso anno, quando debuttò, fu una delle novità più apprezzate della stagione invernale e riscosse un notevole successo, ancorché dedicato solo ai trentini. In pratica, con il solo abbonamento di un genitore potrà sciare tutta la famiglia nei comprensori sciistici aderenti (Monte Roen-Monte Nock-Predaia, Passo Brocon, Pinzolo, Panarotta e Lavarone).

In queste località a misura di famiglia le società di gestione degli impianti di risalita hanno accolto la proposta del Servizio Turismo e del progetto speciale "Coordinamento politiche familiari e sostegno alla natalità" della Provincia autonoma di Trento. Un'iniziativa varata dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Lorenzo Dellai e dell'assessore al turismo Tiziano Mellarini e coordinata da Trentino Marketing SpA. Tra le novità della revisione del piano "Ski Family" oltre all'estensione della sua validità ai non residenti troviamo anche la possibilità di "turnazione" su tutte le aree sciistiche, la gestione diretta del servizio da parte delle società impiantistiche aderenti. Un modo per dire che il Trentino vuole davvero essere un territorio a misura di famiglia e lo fa con iniziative concrete, che vanno nell'ottica di implementare i progetti di distretti-famiglia sorti recentemente sul territorio.

Per aver diritto a questa promozione occorre presentarsi alle biglietterie con il voucher (un ordinativo di servizio) che si può stampare sul sito dedicato. Sarà possibile poi usufruire di un nuovo pacchetto di voucher solo ed esclusivamente dopo aver fruito dell'offerta sciistica di tutte le sette stazioni sciistiche aderenti al prodotto "Ski Family in Trentino"

Info: www.ski.familyintrentino.it