Sono ormai quindici anni che la "rivoluzione carver" ha cambiato forme e tecnica dello sci. In tre lustri gli attrezzi principe dello sci alpino si sono accorciati, si sono allargati, si sono modulati con sciancrature adatte alle diverse necessità d'uso. Molti hanno tentato innovazioni, ma mai avremmo immaginato che un giorno si potesse sciare con uno sci lungo meno di un metro. E con le "pinne". Invece ecco il RaxSki. Lo ha ideato e ora lo produce una ditta austriaca, in quattro modelli.
Uno sci che impressiona a vederlo: normale nella spatola, poi quella coda pinnata. In pratica mezzo sci, rispetto a quelli odierni in commercio. Si annuncia come una rivoluzione, perché chi lo ha testato (350 persone) ha commentato che occorre meno forza per condurlo. E infatti il concetto da cui è partito il costruttore austriaco è che lo sci lungo è un ostacolo per condurre le curve. Il progetto è partito nel 2006 e si è sviluppato via via giungendo alla forma attuale.

Certo occorre modificare la tecnica perché serve poco movimento, ancor meno che con quegli scietti chiamati Snow Blade. La sciancratura della spatola anteriore serve a impostare la curva, ma le sue dimensioni ridotte permettono raggi di curva ben più stretti e una manovrabilità maggiore. Le pinne poi permetto controllo di conduzione e facilità di frenata. Per farle agire occorre spostare un po' il peso indietro. Dai video, in cui è possibile osservare l'utilizzo dei Rax Ski, si deduce che l'attrezzo è adatto per ogni condizione di neve e pendenza, in pista come in neve fresca. Sembrerebbe anche adatto ai principianti, per la maggiore facilità d'uso. Allo studio c'è ora il "MonoRax. Rocking", monosci con enormi pinne posteriori che potrebbe diventare un attrezzo per il massimo divertimento fuoripista.

Attualmente sono quattro i modelli di RaxSki in commercio. Il "Rocker" è il modello base adatto per qualsiasi neve.
"Rocking" trasferisce il peso in avanti o indietro e cambia quindi il carve-raggio dinamico. Il nucleo è in PolyFly composito lo sci è realizzato con la tecnologia "cap". La parte posteriore con pinne è in All-metal con una fusione di alluminio. Lunghezza: 98 centimetri, larghezza: 10/7.3/9.4 centimetri
Prezzo: 145 euro, che diventano 180 euro con gli attacchi Tyrolia SL100/70/45.

Lo "Skater" è uno sci carving ampio, utilizzabile in pista e per freeride. In sandwich di legno, con tecnologia "cap". La parte posteriore con pinne è in All-metal con una fusione di alluminio. Lunghezza: 99cm, Larghezza: 11.7/9.4/10.7 centimetri Prezzo: 185 euro, 222 euro con gli attacchi Tyrolia SL100/70/45.

Salgono le misure di larghezza (13.1/10.2/12.5 cm; per una lunghezza di 99 cm) per "Surfer", indicato per il fuoripista. Struttura in sandwich di legno, realizzato con tecnologia "side-wall". Sempre con l'attacco Tyrolia SL100/70/45 only.
Ancora più generose le larghezze (14/12.5/13.5 cm) per il "Boarder" per galleggiare sulla neve fresca quasi come con la tavola. Sempre struttura in sandwich di legno, realizzato con tecnologia "side-wall". E attacco Tyrolia SL100/70/45 only

Info: www.raxski.com