I lavori sono cominciati da poco sul Monte Bianco, che tra 4 anni vedrà realizzata la sua meraviglia tecnologica, mix di design e materiali innovativi e moderni. L'attrazione per i visitatori sarà proprio questo mescolarsi di modernità sullo sfondo di uno scenario naturale quale quello del Monte Bianco.

L'appalto per i lavori è stato affidato ad una multinazionale che ha già realizzato nel mondo oltre 14 mila impianti. ll costo per il nuovo impianto si aggira attorno ai 105 milioni di euro.

Caratteristiche interessanti di questo nuovo impianti saranno le cabine trasparenti che potranno ruotare su se stesse, per godere del panorama a 360°. Le tre stazioni che l'impianto toccherà saranno: una a Pontal d'Entrèves (partenza), una al Pavillion Mont Frety (intermedio) e l'ultima a Punta Helbronner (arrivo).

Durante la realizzazione della nuova Funivia del Monte Bianco resteranno in funzione i 3 tronconi degli impianti attuali. Al termine dei lavori, le stazioni presenti attualmente al Pavillon-Mont Frety e al Rifugio Torino saranno conservate e convertite in ambienti dedicati a funzioni divulgative, museali e di intrattenimento, mentre la vecchia stazione di arrivo a Punta Helbronner sarà sostituita. Il Rifugio Torino sarà collegato alla nuova stazione sulla cresta di Punta Helbronner attraverso un ascensore e un sotterraneo.  

Il progetto si è rivelato essere un'impresa a livello mondiale, come sottolinea l'amministratore delegato della società impianti e spiega che la nuova funivia sarà un richiamo anche all'estero, dal momento che l'opera è fortemente innovativa per le soluzioni tecnologiche adottate, per l'estrema attenzione alla tutela ambientale e per la sicurezza e il comfort degli utilizzatori (con una particolare attenzione alle esigenze dei diversamente abili) anche nel caso dell'improvviso peggioramento delle condizioni meteo.