Questa perturbazione è stata parte di una nevicata diffusa sullele Alpi, che ha portato fino a 80 cm di neve fresca anche in alcune aree sciistiche del ghiacciaio già aperte. "La frenesia tipica dell'autunno per l'acquisto dei pneumatici da neve comincia!", ha detto un portavoce della località. "C'è sempre molta emozione quando arriva la prima neve, ma a volte arriva un po' presto e madre natura (ma anche la gente del posto) non sono abbastanza preparati! Oltre alle inevitabili battaglie a palle di neve e pupazzi di neve fresca, c'è stata molta agitazione legata alla potatura degli alberi frondosi che rischiano di piegarsi sotto il peso della neve!"
 
Dunque neve anche sui versanti di Piemonte e Valle d'Aosta, dove ieri sono stati chiusi i passi del Piccolo e del Gran San Bernardo, al confine rispettivamente con Francia e Svizzera, a causa del maltempo diffuso.
Ma per i prossimi giorni è previsto un "colpo di coda" dell'estate, con temperature che tra martdì e mercoledì sfioreranno di nuovo i 28°.