Lo slalom notturno di Coppa Europa maschile, in programma a Madonna di Campiglio (TN), è fissato per giovedì 22 dicembre. La gara continentale, inizialmente in calendario il 16 dicembre, era stata rimandata a causa delle inadatte condizioni atmosferiche, ora il clima a Madonna di Campiglio è ottimale grazie alle recenti nevicate e all'abbassamento delle temperature (-10° di notte) che hanno consentito ai 12 cannoni di entrare pienamente a regime e di "sparare" neve programmata, che si stima in circa 12.000 mc.

Gli slalomisti di Coppa Europa saranno impegnati alle 16.15 con la prima manche ed alle 19.30 con la seconda, e Rai Sport 2 trasmetterà la gara con un collegamento dalla "Perla delle Dolomiti" dalle 18.40 alle 20.30. La data prescelta risulta ideale non soltanto per le condizioni metereologiche, ma anche in rapporto ai calendari di Coppa Europa e di Coppa del Mondo maschili, infatti si colloca nella giornata successiva allo slalom parallelo di San Vigilio (BZ) di Coppa Europa e allo slalom di Flachau (Austria) di Coppa del Mondo.

La pista che ospiterà lo slalom di giovedì 22 sarà quella della 3-Tre di Coppa del Mondo, molto ampia e con significativi cambi di pendenza. I tracciatori saranno al lavoro dalle 9 del mattino di giovedì, sotto la supervisione di Adriano Alimonta, direttore di pista. L'ultimo slalom di Coppa Europa si è disputato lo scorso 15 dicembre a Pozza di Fassa, sempre in Trentino, la vittoria è andata allo svedese Axel Baeck, mentre il miglior italiano è stato Stefano Gross (4°). La Coppa Europa di Madonna di Campiglio è organizzata dal Comitato 3-Tre presieduto da Lorenzo Conci, che sarà impegnato nel dicembre 2012 ad ospitare lo slalom di Coppa del Mondo.

Giovedì 22 dicembre (ore 13.00) a Madonna di Campiglio si terrà anche l'inaugurazione della nuova telecabina Pinzolo-Campiglio Express, inserita nell'unica grande skiarea Campiglio - Val Rendena - Val di Sole, comprensiva di 150 km di piste. Alla cerimonia interverranno il presidente della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai, gli assessori provinciali Alberto Pacher e Tiziano Mellarini, insieme a diverse autorità locali.