Alpi
Situazione meteo/innevamento
Giornate glaciali si sono susseguite su tutto il nord del Paese, da oltre una settimana il termometro resta sotto lo zero anche di giorno a tutte le quote. E il risultato sono piste in stato di grazia, perfette, lisce e, grazie al freddo, anche particolarmente deserte. Insomma, per chi non si lascia scoraggiare dalle temperature rigide, sono giorni di grandissime soddisfazioni pressoché ovunque. Un po' meno fortunata la situazione del nord-est, dove l'innevamento naturale è ancora scarso, ma i cannoni in queste zone sopperiscono molto bene e le sciate sono comunque garantite in tutte le località.

Zoom weekend e tendenza successiva

La discesa d'aria fredda non accennerà a fermarsi almeno fino a metà mese, ma ad essa non si assoceranno precipitazioni di grande importanza. Il giorno più propizio per vedere della nuova neve sarà venerdì, quando un impulso proveniente dall'oriente europeo scaricherà della fresca specialmente sul nord-est, lasciando sul campo una manciata di centimetri. Sabato ancora qualche disturbo al nord-est ma in via di veloce esaurimento, col sole che tornerà a splendere su tutto l'arco alpino ma con valori termici di nuovo in calo sotto i -20°C.

Appennini
Situazione meteo/innevamento
Mai come in questi giorni i telegiornali si sono occupati di neve in Appennino, decisamente un evento eccezionale. Se si eccettuano alcune zone della Toscana e dell'Umbria, rimaste in ombra nivometrica, non c'è zona appenninica dove non sia nevicato in maniera copiosa e anche fino al mare, segnatamente sul litorale adriatico. Dapprima Emilia Romagna e Marche, poi via via verso sud, la neve ha generosamente imbiancato tutta la dorsale, senza risparmiare nemmeno questa volta Calabria, Sicilia e Sardegna. Se prima in alcune zone mancava del tutto la neve, ora ce n'è sin troppa, tanto da creare situazioni paradossali, in cui la troppa neve impedisce sia la preparazione delle piste sia l'accesso veicolare alle località più colpite dalle nevicate.

Zoom weekend e tendenza successiva

La pace in Appennino è ancora lontana ma uno spiraglio s'intravvede. Giovedì splenderà un bel sole, ma sarà una parentesi in mezzo a due perturbazioni. Quella che arriverà venerdì sarà ancora pesante e lascerà un cospicuo carico di neve sulle già affannate regioni appenniniche. Un miglioramento più convinto interverrà al sud-est a partire da sabato, in lenta estensione al resto delle regioni da domenica. Se le strade saranno praticabili e le piste già aperte, sarà una buona occasione per cimentarsi in pista, altrimenti bisognerà attendere la settimana prossima per avere una più convinta stabilità.

Per sapere quando e dove nevicherà, consulta le Previsioni neve di Skiinfo!